Ronaldo furioso negli spogliatoi dopo Napoli-Juventus, il retroscena

Tuttosport riferisce di un CR7 “fiammeggiante” per l’atteggiamento rinunciatario della Juve

ronaldo napoli juventus

Cristiano Ronaldo ha fatto la voce grossa nello spogliatoio bianconero al termine di Napoli-Juventus: lo riferisce oggi Tuttosport. Il portoghese ha provato a destare i suoi compagni nel finale del match del San Paolo, ma il gol e i suoi vistosi gesti con i quali chiedeva a tutti di lottare ancora per qualche minuto sono stati vani. La Juve di Maurizio Sarri era ormai scesa in campo impaurita e con pochissima voglia di combattere, un atteggiamento che al campione portoghese ha probabilmente riportato alla mente l’eliminazione rimediata in Champions League lo scorso anno contro l’Ajax.

Ronaldo a Napoli come il post Ajax

Allora, uscendo dal campo, CR7 disse eloquentemente ai compagni “ci siamo cagati addosso”. Un gesto che secondo alcuni addetti ai lavori avrebbe dato il via alla rifondazione tecnica con la cacciata di Massimiliano Allegri in favore di Maurizio Sarri. A quanto pare, però, non è che le cose siano cambiate granché con il tecnico ex Chelsea. Voci riportate dal quotidiano sportivo torinese riferiscono di un Ronaldo “fiammeggiante” al rientro negli spogliatoi domenica sera al San Paolo. Abituato a lottare sempre per primeggiare, il portoghese non ha accettato l’atteggiamento rinunciatario e dimesso in una partita preparata male dall’allenatore e gestita peggio.

Con il passare dei mesi il peso del cinque volte pallone d’oro nello spogliatoio bianconero è cresciuto a dismisura. E se è vero quanto si dice in giro sull’influenza di CR7 nel destino di Allegri, Sarri dovrà correre al più presto ai ripari, altrimenti…