Pirlo vuole recuperare Bernardeschi: per ora non lascia la Juventus

Il tecnico dà il via libera alla cessione di Douglas Costa, ma vuole provare a recuperare Bernardeschi

bernardeschi pirlo juventus

Poche parole, ma tanto lavoro per Andrea Pirlo che sta provando a raccogliere i cocci della deludente stagione di Maurizio Sarri alla Juventus. Fabio Paratici sta lavorando per scremare la rosa e acquistare i tasselli giusti nei ruoli maggiormente carenti, ma ovviamente si sta confrontando con l’allenatore, che più dei suoi predecessori sta incidendo sulle mosse di mercato. In particolare, secondo le ultime indiscrezioni raccolte da Luca Momblano (il primo a parlare di esonero di Sarri a luglio, quando tutti lo davano per confermato) Pirlo avrebbe preso una decisione importante sugli attaccanti esterni.

Juventus: Pirlo tiene Bernardeschi e molla Douglas Costa

L’arrivo di Dejan Kulusevski, che partirà con ogni probabilità dal versante destro dell’attacco, presuppone il sacrificio di uno tra Douglas Costa e Federico Bernardeschi. Ebbene, il nuovo tecnico della Juve ha dato il via libera alla cessione del brasiliano, mentre parlerà di persona con l’ex viola, che nelle ultime ore è stato accostato proprio al suo precedente club. Douglas Costa piace al Manchester United, che però vuole valutare bene le condizioni atletiche dell’ex Bayern prima di fare un investimento importante, da almeno 30 milioni di euro.

Più integro fisicamente, Bernardeschi è ritenuto un elemento che può essere recuperato alla causa, secondo Pirlo. Del resto, con Roberto Mancini in nazionale il ragazzo ha sempre fatto bene e anche con Massimiliano Allegri non aveva mai raggiunto le punti di abulia visti durante la gestione Sarri. L’ex viola ha pagato con ogni probabilità anche i continui cambi di ruolo (trequartista, mezzala, attaccante esterno…) ma la Juventus si di lui ha investito tanto e il nuovo allenatore non si vuole arrendere. Molto dipenderà nei prossimi giorni anche dal nuovo agente di Bernardeschi, che nonostante le avances di Jorge Mendes, dovrebbe essere Mino Raiola. L’agente italo-olandese, tradizionalmente, tende a spostare i suoi giocatori per monetizzare al massimo i trasferimenti.