Mercato Juve: i calciatori in scadenza nel 2022, chi rinnova e chi no

Tanti tesserati della Juventus andranno a scadenza al termine della stagione 2021-2022, quale sarà il loro destino?

mercato juve rinnovi 2022

Tra gli argomenti di mercato toccati dalla dirigenza Juve in visita a casa Allegri ci sono stati anche i rinnovi. Di Giorgio Chiellini si è già detto: il suo contratto è già scaduto ed è a tutti gli effetti svincolato, ma con il ritorno di Max in panchina il rinnovo fino a giugno 2022 è pressoché automatico. Dovrebbe essere però l’ultimo contratto in bianconero per il centrale toscano, che chiuderà la sua avventura da calciatore proprio tra un anno.

Mercato Juve: i rinnovi di Dybala e Ronaldo

Al termine della stagione 2021-2022, però, scadranno tanti altri contratti in casa Juventus e alcuni sono nomi altisonanti. Stiamo parlando di Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo in primis, con l’argentino che dovrebbe prolungare nelle prossime settimane, mentre il portoghese dovrebbe restare e poi lavorare nei prossimi mesi con la società per un eventuale rinnovo fino al 2023 spalmando magari il lauto ingaggio.

Cuadrado prolunga, in tre verso l’addio

A giugno 2022 scade anche il contratto di Juan Cuadrado (stanotte in gol su punizione con la Colombia), ma con il colombiano c’è l’intesa su tutta la linea per un rinnovo di un ulteriore anno. L’annuncio arriverà già nel corso di questa estate. Non c’è aria di prolungamento, invece, per altri due calciatori che andranno a scadenza, ovvero Federico Bernardeschi e Mattia De Sciglio. Per entrambi la dirigenza Juve valuta offerte per una cessione a titolo definitivo, ma l’esterno carrarese non sembra orientato a lasciare Torino, poiché vorrebbe lavorare di nuovo con Allegri. Il terzino milanese, invece, ha offerte dall’estero e vuole giocare: cauto ottimismo per la sua cessione anche ad una cifra contenuta, che comunque porterebbe una plusvalenza.

Ultimo anno di contratto anche per Mattia Perin: l’estremo difensore vuole giocare, ma la posizione della Juventus è netta. Se non porta un’offerta per la cessione a titolo definitivo, resta a Torino e si farà l’ultima stagione da vice Szczesny.