in

Juventus: Ronaldo presentato direttamente negli USA?

Ronaldo presentazione USA
© foto www.imagephotoagency.it

Potrebbe non essere nemmeno martedì il giorno di Cristiano Ronaldo alla Juventus: il pallone d’oro era atteso a Torino, secondo alcune fonti giornalistiche, già sabato 7 luglio, ma è ancora in vacanza in Grecia. In costante contatto telefonico con il suo agente Jorge Mendes (cui spetterà una commissione milionaria), CR7 potrebbe essere a Torino a metà della prossima settimana, ma non è affatto detto. La situazione è ormai ben delineata: la Juve ha l’accordo con il giocatore ormai da tempo e gli avvocati della Vecchia Signora sono ormai vicini alla definizione di tutti i dettagli e le clausole che comporta lo spostamento di una vera e propria “azienda”. Tutto dipende dal Real Madrid.

L’impressione è che non si muoverà foglia prima di martedì, quando è in programma a Madrid la giunta direttiva del Real. Durante la stessa, il presidente Florentino Perez darà il via libera alla cessione, anche se qualcuno insiste sul fatto che il patron dei Blancos non lo libererà fino a quando Ronaldo non farà pubblica dichiarazione di voler andare via. Se tutto dovesse filare liscio, l’annuncio di CR7 potrebbe arrivare già mercoledì o giovedì, ma non è escluso, a questo punto, che la presentazione venga rinviata a data da destinarsi.

Ronaldo subito contro il Real Madrid

Ronaldo, infatti, raggiungerebbe la Juventus direttamente negli USA e sarebbe presentato solo al termine della tournée americana dei bianconeri. Dopo la prima settimana di lavoro nel nuovo centro tecnico della Continassa, infatti, la Juve partirà per il Nord America il 23 luglio per partecipare all’International Champions Cup 2018 contro Bayern Monaco, Benfica e proprio il Real Madrid. Il 4 agosto, insomma, CR7 dovrebbe affrontare subito il suo recente passato, mentre il giorno dopo rientrerebbe in Italia con i compagni e nel giro di qualche giorno potrebbe essere al centro di un evento in pompa magna all’Allianz Stadium.