Editoriali

Juve, da quando è tornato Bonucci la difesa balla: 8 tiri e 3 gol subiti

Bonucci difesa Juve
© foto www.imagephotoagency.it

Ha fatto pace con i tifosi ma nelle prime tre partite della Juve 2018-2019 Leonardo Bonucci è stato abbastanza svagato in marcatura

Leonardo Bonucci ha fatto pace con i tifosi della Juve, ma probabilmente deve ancora farlo con i movimenti difensivi voluti da Allegri. Nessun allarme per ora, visto che nelle prime giornate si è sempre in rodaggio e ci sta commettere qualche errore in più del solito, fatto sta che il numero 19 ha confermato di non essere un grande marcatore. Le sue qualità sono altre: piedi vellutati, il centrale viterbese è molto bravo quando deve impostare il gioco, ma nell’uno contro uno o in marcatura non è riuscito a migliorarsi. Con tre gol subiti nelle prime tre giornate, la difesa migliore degli ultimi sette anni dà segnali che alla lunga potrebbero preoccupare.

Ben inteso: la fase difensiva coinvolge tutta la squadra, non solo i difensori, ma se tra i componenti della linea a quattro solo uno è bravo a difendere è chiaro che vai in sofferenza. Fin qui, infatti, Allegri si è sempre affidato a Cancelo/Cuadrado a destra, due che sanno spingere, ma che in fase di ripiego hanno molto da imparare, Alex Sandro a sinistra (vedasi alla voce precedente), e Bonucci e Chiellini al centro. Senza un centrocampo che filtra come si deve, una linea così composta non può che andare in affanno e gli errori dei singoli sono destinati ad accentuarsi appesantendo il bilancio negativo della Juve.

Bonucci, ad oggi, ha sulla coscienza due gol dei tre incassati dalla Juventus 2018-2019 (8 tiri subiti in totale): il primo contro il Chievo, quando il centravanti che doveva marcare, Stepinski, salta tutto solo al centro dell’area; il secondo contro il Parma quando si perde completamente Inglese. Nelle community bianconere e sui social network molti tifosi sostengono che nell’anno al Milan il numero 19 sia addirittura peggiorato e ne chiedono la sostituzione con Medhi Benatia. Il centrale marocchino è stato sul punto di andare via in estate, probabilmente perché informato del ritorno di Bonucci. Lo scorso anno, infatti, ha collezionato 32 presenze, giocando sempre titolare in Champions e nei big match di campionato. Con il ritorno del centrale viterbese, però, il suo impiego è ipotizzato solo nelle partite meno importanti dei cicli ravvicinati. E c’è già chi dice che a gennaio potrebbe andare via.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi