in

Arias: disastroso debutto al Mondiale, Juve lo vuoi ancora?

santiago arias mondiale colombia

Debutto disastroso di Santiago Arias ai Mondiali di Russia 2018. Il terzino destro della nazionale colombiana, obiettivo di mercato della Juve, è stato il peggiore in campo nella gara persa dalla sua selezione contro il Giappone. La media voti dei media si aggira intorno al 4-4,5 e sono in tanti i tifosi della Juventus che sui social network si chiedono: “davvero a Marotta e Paratici piace uno così?”. Premesso che una giornata storta può capitare a chiunque, il difensore del PSV Eindhoven ha avuto un impatto fortemente negativo sulla coppa del mondo. Nonostante non avesse di fronte avversari “irresistibili”, Arias è andato letteralmente nel pallone, non riuscendo a spingere e sbagliando tutto quello che c’era da sbagliare in fase difensiva. Ciliegina sulla torta, si è perso Osako sul calcio d’angolo che ha consentito al Giappone di mettere a segno il decisivo gol del 2-1. Un disastro insomma.

Secondo quanto riferito a suo tempo da Sky Sport, Arias è stato a Torino ad inizio maggio, ospite del club torinese che gli avrebbe mostrato le nuove strutture della Continassa, dove si svolgerà il ritiro estivo della Juventus 2018-2019. Né la società bianconera né il calciatore hanno confermato l’incontro, ma secondo altre fonti giornalistiche il ragazzo, 26 anni, sarebbe stato impressionato molto positivamente da tutto l’ambiente. La trattativa, a quanto pare, si sarebbe però congelata lì, poiché Marotta e Paratici si sono concentrati su altre due piste, ossia quelle che portano a Joao Cancelo e Matteo Darmian.

A giudicare da quanto visto oggi, difficilmente, qualora dovessero saltare le piste più accreditate, la Juve tornerebbe sul colombiano. A differenza di Golovin, che ha dimostrato subito di avere personalità al debutto Mondiale con la sua Russia con un gol e due assist, Arias è parso davvero impacciato e non pronto per affrontare un’avventura con la maglia di uno dei club di calcio più importanti a livello planetario.