Un difensore centrale a zero: la strategia Juve per l’anno prossimo

Tra Romagnoli, Rudiger e Sule qualcuno può davvero vestire le maglia bianconera?

romagnoli juventus centrale difesa

La Juventus ha nel mirino un difensore centrale per il prossimo mercato estivo. Qualcuno in queste ore vede nell’acquisto di Dusan Vlahovic un implicito segnale d’uscita per Matthijs de Ligt. L’olandese ha una clausola rescissoria da 120 milioni più bonus (fino ad un massimo di 150), ma secondo alcune indiscrezioni, alla fine la Juve lo cederà anche per 80 milioni. Al momento non ci sono segnali in questo senso, visto che l’ex Ajax ha ancora 2 anni e mezzo di contratto e che l’arrivo del centravanti serbo è una risposta indiretta del club alla sua voglia di una squadra competitiva. Se de Ligt vuole fare uno step in avanti, probabilmente in questo momento non ci sono molti club in grado di farglielo fare o desiderosi di farglielo fare.

Chiellini verso l’addio anticipato

Insomma, uscita di de Ligt tutt’altro che scontata, conferma di Leonardo Bonucci e Daniele Rugani (molto bene nelle ultime uscite) praticamente certa, mentre l’incognita più grossa è rappresentata in questo momento da Giorgio Chiellini. Nonostante un contratto fino al 2023 e indipendentemente dal risultato degli spareggi Mondiali, il capitano dovrebbe lasciare a fine campionato, ragion per cui la dirigenza bianconera si sta guardando attorno per un sostituto. La priorità è per i low cost, con diversi nomi che potrebbero fare al caso di Massimiliano Allegri.

Difesa Juve: tre opzioni a parametro zero

C’è sempre Alessio Romagnoli, capitano del Milan in scadenza di contratto e tesserabile a parametro zero. Il centrale che piace anche alla Lazio, però, chiede uno stipendio in linea con quanto guadagnato in quest’ultimo anno in maglia rossonera, ovvero 5 milioni più bonus (500 mila euro per la qualificazione Champions e 500 mila euro per obiettivi personali). Attenzione anche ad Antonio Rudiger, in scadenza col Chelsea e che attualmente guadagna 6 milioni di euro circa. Il tedesco conosce molto bene il campionato italiano ed in più ha il pregio di poter ricoprire più ruoli. Insomma, identikit perfetto per mister Allegri. Concorrenza agguerrita in questo caso.

Non ci sono invece conferma su Niklas Sule, in scadenza con il Bayern Monaco. L’indiscrezione della Bild non trova riscontri attualmente in Italia. Inoltre, il difensore teutonico percepisce 7 milioni di euro e per vestirsi di bianconero, nella remota ipotesi, dovrebbe rinunciare ad una buona fetta dell’attuale stipendio.