Szczesny: “La Juve non mi vende al 100%, so che Allegri mi apprezza”

Dal ritiro della nazionale polacca, Szczesny ribadisce che non ci sarà spazio per donnarumma alla Juventus l’anno prossimo

szczesny juventus allegri

Wojciech Szczesny è sicuro: il suo futuro è alla Juventus, perché il club non ha alcuna intenzione di venderlo e anche la sua volontà è quella di rimanere a Torino. “Il silenzio della Juve e le voci su Donnarumma? Finora c’è stato silenzio – dichiara a meczyki.pl – ma ho avuto contatti con il club prima e mi è stato detto che nessuno ha dubbi sulla mia posizione di numero uno. Non cambia nulla su questo argomento. Il club conta su di me e non mi venderà al 100%. Io voglio anche restare. Sintonia perfetta”. Insomma, nonostante abbia in pugno Gianluigi Donnarumma, la Vecchia Signora sembra si debba mettere l’anima in pace e lasciare che l’ex Milan si accasi altrove? La proprietà della Juventus è assolutamente contraria al tesseramento di Gigio senza che vi sia una precedente cessione di “Tek”.

Szczesny: “Allegri mi apprezza anche come uomo”

Massimiliano Allegri in tutto ciò rimane neutrale, poiché anche se non gli cambiassero il portiere, non farebbe drammi. A proposito del ritorno del mister livornese, Szczesny aggiunge: “Non so se sarà decisivo, ma è sicuramente importante. Ci stimiamo a vicenda e in passato abbiamo avuto una grande collaborazione. Penso che Allegri mi apprezzi non solo come un portiere, ma anche come un essere umano. Per lui quest’ultimo aspetto è molto importante”, continua.

Pirlo eccessivamente vituperato

L’apprezzamento per il ritorno di Allegri, non impedisce all’estremo difensore polacco, però, di elogiare il lavoro svolto dal tecnico da poco esonerato. “Apprezzo molto Pirlo. Credo che abbia conoscenze, capacità e idee. Il suo lavoro nel club pagherà nel prossimo futuro. Spesso le cose sembrano diverse dall’interno che dall’esterno. Ho avuto molti allenatori nella mia vita e penso di poterlo giudicare in modo molto razionale, freddo. Gli auguro buona fortuna e so che ovunque andrà potrà fare bene, perché è già un ottimo allenatore”, conclude Szczesny.