Scudetto 2006: nuovo ricorso Juve, si torna al Collegio di Garanzia

Agnelli non molla lo scudetto assegnato all’Inter nel 2006 a tavolino

scudetto 2006 rocorso juve collegio garanzia

Scudetto 2006, la Juve non lascia, anzi raddoppia. Il club bianconero, dopo la sentenza del 6 agosto della Corte d’Appello federale che ha respinto il ricorso sul tricolore assegnato a tavolino all’Inter, torna davanti al Collegio di garanzia dello Sport del Coni. Si tratta dello stesso organo di giustizia sportiva che lo scorso 6 maggio si era espresso affermando che non c’erano più condizioni per impugnazioni sul cosiddetto “scudetto di cartone”.

La Juve torna al Collegio di Garanzia

A dicembre 2018 la Corte di Cassazione aveva chiuso la questione davanti alla giustizia ordinaria, ma Andrea Agnelli non si è fermato presentando due nuovi ricorsi alla giustizia sportiva, ovvero quello dichiarato inammissibile dal Collegio di Garanzia, la cui sentenza è stata impugnata davanti al Tar dalla Juventus, il secondo al Tribunale federale nazionale, che lo ha dichiarato inammissibile. Alla Corte d’Appello, la Juve aveva chiesto la sospensione in attesa della pronuncia del Tar e contestualmente aveva domandato la revoca dello scudetto assegnato nel 2006 all’Inter. Entrambe le richieste erano state respinte, ragion per cui si torna al Collegio di Garanzia, che dovrà fissare un’udienza entro 30 giorni.