Sarri: “Tridente? Ramsey, Rabiot e Bernardeschi sono in crescita”

La conferenza stampa del tecnico della Juventus alla vigilia del match contro il Cagliari

sarri conferenza stampa juventus cagliari

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Cagliari. Il tecnico bianconero ha trascorso meno di 10 minuti con i giornalisti per la prima dell’anno 2020. I campioni d’Italia sono reduci da un’intesa settimana di lavoro, che è servita principalmente per correggere gli errori commessi contro la Lazio. “Abbiamo lavorato sui tanti errori che abbiamo commesso. Da ieri sul Cagliari – ammette Sarri – ma prima ci siamo concentrati su di noi. Bisogna lavorare anche sulla mentalità”. È evidente, infatti, che con il cambio di allenatore qualcosa stia mancando a livello di cattiveria ed ermeticità, ma Sarri è convinto di arrivare alla soluzione definitiva.

Sarri: “Ecco perché ho fermato De Ligt”

Quanto alla formazione che scenderà in campo contro il Cagliari, il tecnico della Juve non si sbilancia molto. “De Ligt ha avuto un periodo complicato con qualche problema da gestire: prima la spalla, poi problemi agli adduttori, ma abbiamo avuto Demiral in buone condizioni e l’abbiamo fatto riposare. Per domani vediamo, è in leggera crescita. Rabiot? Lo stiamo provando da interno, ha iniziato il percorso. Abbiamo cominciato anche il lavoro su Bernardeschi da interno destro ed Emre Can centrale, vediamo. Per il tridente vediamo domani, c’è anche Ramsey in crescita. Perché Dybala ha lavorato a parte? Era affaticato per i carichi di lavoro e gli abbiamo fatto fare un lavoro personalizzato”.

Impossibile portare Kulusevski subito a Torino

In settimana la Juventus ha acquisito Kulusevski dall’Atalanta, ma il ragazzo rimarrà a Parma fino alla fine della stagione. Ecco la valutazione del mister bianconero: “Kulusevski? Mi sembra un prospetto di grande interesse, bene che l’abbiamo preso. Averlo subito o no non posso giudicare, non c’erano le condizioni. Bene che la società sia attenta ai giovani e ci arrivi per prima”.

Infine una battuta sulla possibile cessione di un difensore per far posto in lista Champions a capitan Chiellini: “Sta procedendo bene, ma ancora è prematuro. Dovremo valutare la sua situazione a fine mese e non si può ancora pensare alla lista per la Champions. Lo stesso discorso vale per Khedira, lo valuteremo a fine mese”.