Sarri: “Squadra difficile da migliorare sul mercato, de Ligt in appannamento”

Le parole di Maurizio Sarri al termine di Juventus-Cagliari (4-0)

sarri intervista juventus cagliari 4-0

È un Maurizio Sarri molto soddisfatto quello che si presenta davanti alle telecamere di Sky Sport al termine di Juventus-Cagliari. “Come continuità forse è stata la migliore partita della stagione – sottolinea – Ottanta minuti sul livello dei primi 45 con l’Udinese, della Sampdoria, del Napoli. Qualità espressa solo a sprazzi, oggi per un periodo più lungo. Atteggiamento aggressivo? Chiedevo questo, possiamo farlo solo se siamo ordinati e vicini alla palla vacante, andando a pressare immediatamente. Oggi siamo stati più ordinati”.

Sarri è passato poi ad analizzare le prestazioni dei singoli: “Ramsey? Buona partita, sta trovando continuità dopo un periodo di infortuni, acciacchi continui. Sta salendo di condizione. Ha fatto un’ottima partita difensiva, ha margine in quella offensiva, ha le qualità per fare meglio. Cuadrado disordinato? Dal punto di vista del lavoro con la linea difensiva è abbastanza ordinato. Forse è disordinato nella tattica individuale, nell’uno contro uno, mette il culo per terra un po’ troppo spesso. Ha energia nella fase di spinta, con squadre tipo il Cagliari che fa densità e lascia spazi per vie esterne, è importantissimo. Douglas Costa in attacco? È chiaro che i movimenti dei centrocampisti sono diversi nel 4-3-3, al di là della gara di oggi. Nel lato di Cristiano cambiano i movimenti difensivi. È una difficoltà che speriamo si possa ovviare, ora abbiamo un mese di allenamento. Rabiot? Ha fatto una buona partita, in crescendo. Le piccole difficoltà le ho create io facendolo giocare a destra. Son contento perché ha fatto una partita ordinata, è sempre stato nella posizione giusta”.

Sarri: “Demiral più in forma di de Ligt, va sfruttato”

Continuano a fare rumore, intanto, le esclusioni di Matthijs de Ligt, difensore olandese che non gioca da cinque partite consecutive. “Sono il primo ad essere convintissimo che diventerà tra i migliori al mondo – sottolinea Sarri – . Ha fatto un percorso incredibile, ha dovuto imparare tutto giocando ogni tre giorni. Se ora è andato in appannamento anche per alcuni problemi fisici, mi sembra che rientri nelle norme di un giocatore così giovane. Demiral sprizza energia, è in grande salute e mi sembra giusto sfruttare i giocatori che stanno bene”.

La rosa difficilmente migliorabile

Infine, una battuta sul mercato: Fabio Paratici ha chiuso le operazioni con l’acquisto di Kulusevski in vista della prossima stagione. Sarri è d’accordo con la società e non si aspetta innesti in questa sessione: “Pago una cena al direttore, m’ha tolto un mese di domande inutili, io m’interesso poco e sono in difficoltà. Posso stare anche una settimana senza chiedere al direttore se ci sono novità. Rosa difficile da migliorare soprattutto a gennaio, mi sembra normale quanto detto dal direttore”, conclude.