in

Sarri-day, sarà davvero oggi? Paratici è a Londra

sarri day paratici

Una telenovela senza fine che secondo molti non è nello stile Juve: oggi secondo i giornali più accreditati e le redazioni televisive sarà (forse) il cosiddetto Sarri-day. Da diversi giorni, infatti, giovedì 13 giugno viene indicato come la data ultima per l’annuncio di Maurizio Sarri quale nuovo allenatore della Juventus. A leggere le prime pagine dei quotidiani di oggi, però, ci sono già state delle retromarce. La Gazzetta dello Sport scrive che “non è detto che l’annuncio arrivi oggi o nelle prossime 48 ore”, mentre il Corriere dello Sport ammette di non avere più una data certa, ma “ogni giorno potrebbe essere quello buono”.

Insomma, chi ha accusato i sostenitori della candidatura di Pep Guardiola di diffondere fake news, non è che abbia fatto tanto meglio, visto che da due settimane a questa parte fa partire countdown che poi vengono inevitabilmente rinviati. La verità è che Fabio Paratici ieri è volato effettivamente a Londra, per fare cosa? Secondo i rumors più accreditati e confermati anche dal presidente dell’Empoli Corsi, il responsabile dell’area tecnica Juve sarebbe partito per sbloccare la situazione di Sarri. Il Chelsea non vuole liberarlo senza il pagamento di 5,3 milioni, ma la Juventus non ha intenzione di versare quella cifra al club londinese.

Paratici a Londra per diversi motivi

Ma ci sono anche altre questioni che Paratici dovrebbe risolvere in terra britannica: dal possibile acquisto del terzino sinistro Emerson Palmieri (Marcelo sembra però più vicino visto che il Real ha annunciato ufficialmente Mendy), alla cessione di Joao Cancelo al Manchester City, che è ormai cosa fatta per circa 50 milioni di euro.