Calciomercato Juventus

Ronaldo mai così vicino alla Juve: il 7 luglio a Torino?

ronaldo visite presentazione

Cristiano Ronaldo non è mai stato così vicino alla Juve: addirittura sarebbero già state programmate visite mediche e presentazione

Cristiano Ronaldo è più vicino che mai alla Juve. La giornata di oggi sarebbe stata decisiva per muovere diverse pedine in vista della conclusione dell’affare. Andrea Agnelli ha incontrato alla Continassa Massimiliano Allegri e Beppe Marotta, che a sua volta è partito per Milano, dove si trovava Fabio Paratici. I due sarebbero pronti per partire alla volta di Madrid e chiudere l’affare con Florentino Perez già nelle prossime ore. Se così sarà, infatti, domani sera CR7 dovrebbe raggiungere Torino, mentre sabato 7/7 (il numero del destino di Ronaldo) ci sarebbero le visite mediche di rito e la presentazione ufficiale in pompa magna all’Allianz Stadium.

Manca davvero poco, insomma, anche se in Spagna sostengono che ci sarebbe un altro club in mezzo (il Manchester United) e che Perez starebbe aspettando una richiesta ufficiale di cessione da parte del portoghese (tranquilli, arriverà). Richiesta che arriverà a breve, anche perché in Italia parlano di un possibile accordo di sponsorizzazione con la Ferrari che farà guadagnare 20 milioni di euro l’anno a Ronaldo. Un altro indizio verso la conclusione della trattativa è rappresentato dal fatto che Juan Cuadrado starebbe per tornare al numero 16, che indossò al primo anno di Juventus, lasciando così libera la numero 7.

Il biografo di Ronaldo: “è già della Juve”

Intanto, dalla Spagna, giungono le dichiarazioni di Guillem Balague, giornalista di Sky Sports e As, co-autore della biografia di CR7: “Nella sua testa – twitta il giornalista – , Cristiano è un giocatore della Juventus. La Juve ha trovato il modo di finanziare il suo contratto e il Real Madrid vuole lasciarlo andare. Non è arrivata ancora nessuna offerta ufficiale, ma Mendes ha confermato al Real che arriverà a breve. Ronaldo non è mai stato così vicino a lasciare i Blancos. Lo farà?”.