Pjanic-Juve: spunta il messaggio di Allegri al bosniaco

Il Barcellona disponibile anche ad un prestito biennale del centrocampista bosniaco

pjanic juve messaggio allegri

In Spagna sono sicuri: Massimiliano Allegri vuole riavere Miralem Pjanic alle sue dipendenze alla Juventus. Oggi il quotidiano catalano Sport sostiene che tra i due ci siano già stati degli scambi di messaggi. Appresa la notizia del ritorno in bianconero del tecnico livornese, il numero 5 del Barça gli avrebbe inviato un messaggino: «Congratulazioni, mister». La risposta di Allegri sarebbe stata più che “affettuosa”: «Grazie, Guarda, ti aspetto di nuovo con me! Qui sarai di nuovo protagonista».

Pjanic-Juve: il Barcellona apre al prestito biennale

Insomma, secondo i giornalisti spagnoli il Barcellona sarebbe pronto ad agevolare l’operazione in ogni modo possibile. Ronald Koeman non vede proprio il centrocampista bosniaco, del quale durante la passata stagione ha dichiarato: “viaggia ad una velocità inferiore rispetto ai compagni”. Dopo aver investito l’anno scorso 60 milioni (+5 eventuali di bonus), il club bluagrana non vorrebbe perderci troppo e ammortizzare due anni di stipendio con altrettanti anni di prestito sembra essere una soluzione sempre più probabile.

Il bosniaco davvero nei piani dei bianconeri?

Questo quanto filtra dalla penisola iberica. Dall’Italia le indiscrezioni sono diverse e nonostante Pjanic farebbe carte false per tornare alla Juve, al momento i bianconeri sembra lo vedano come una soluzione di ripiego nel caso in cui falliscano i colpi in cima alla lista della dirigenza. Insomma, sarebbe una soluzione di ripiego e non di certo per far tornare il bosniaco protagonista, perché già nell’ultima stagione a Torino nei match importanti gli è stato preferito Bentancur nel ruolo di regista di centrocampo. La prima scelta della nuova Juve è sicuramente Manuel Locatelli, centrocampista del Sassuolo che può essere impiegato come regista o mezzala in un centrocampo a tre, ma anche come mediano classico in una linea a due. Di alternative credibili, al momento ce ne sono poche, con Pogba e Milinkovic Savic che possono essere derubricati a “sogni di una notte di mezza estate”.