Juventus mercato: contatto Demiral-Atalanta, ostacolo per Locatelli

Dopo Romero, l’Atalanta pensa anche a Demiral, occhio all’Arsenal per il centrocampista del Sassuolo

juventus mercato demiral locatelli

Il mercato in entrata della Juventus dipenderà dalle cessioni. Lo ripetiamo spesso in questa sessione, ma la situazione dei conti del club bianconero impone inevitabilmente accortezza e pazienza. La dirigenza è al lavoro per piazzare gli elementi in grado di fruttare qualche plusvalenza e tra questi c’è Merih Demiral. Il centrale turco a metà della stagione scorsa si è spinto fino a chiedere maggiore spazio alla società torinese e la conferma per un altro anno di Giorgio Chiellini non lo tranquillizza di certo.

Juventus mercato: Atalanta-Demiral, c’è il contatto

La novità delle ultime ore, secondo quanto riferisce Gianluca Di Marzio di Sky Sport, è l’interesse dell’Atalanta per Demiral. Il club bergamasco, dopo aver prelevato dalla Juve l’argentino Romero, che in una sola stagione ha visto praticamente triplicarsi il suo valore, ora vorrebbe rivitalizzare anche l’ex Sassuolo. Ci sarebbe già stato un primo contatto tra la dirigenza nerazzurra e il calciatore, che deve ora decidere il da farsi, ma c’è l’ostacolo ingaggio: 1,8 milioni netti l’anno sono decisamente troppi per l’Atalanta. L’operazione potrebbe essere propedeutica di qualche altro affare sull’asse Torino-Bergamo: scambio di plusvalenze sulla base di 35 milioni di euro?

Anche l’Arsenal su Locatelli

Novità anche sul fronte Manuel Locatelli: secondo The Sun, il centrocampista classe 1998 del Sassuolo sarebbe finito sul taccuino dell’Arsenal. I giornalisti britannici sostengono che i Gunners avrebbero già messo sul piatto dei neroverdi 40 milioni cash. Il Sassuolo non ha intenzione di cedere il suo gioiello prima della fine degli Europei, ma la Juventus si sente abbastanza tranquilla. L’operazione era stata impostata da Fabio Paratici ed è stata ereditata da Federico Cherubini. Con il calciatore c’è un’intesa di massima sulla base di uno stipendio tra fisso e bonus da 3 milioni annui (oggi percepisce 700mila euro), mentre al Sassuolo dovrebbe andare una contropartita tecnica (Fagioli e Rovella i nomi più caldi).