Interviste Primo Piano

Pjanic: “Albiol ci ha provato, ma l’arbitro ha visto bene”

pjanic intervista 2017
Scritto da Redazione JM

Miralem Pjanic torna a parlare dell’ormai infinito Juve-Napoli di martedì scorso: “Troppe polemiche non servono a niente” dice il bosniaco

Miralem Pjanic torna a parlare dell’ormai infinito Juve-Napoli di martedì scorso. Sono passati tre giorni ma le polemiche continuano ad infuriare, nonostante l’arbitraggio non sia apparso ai più così scandaloso. Anzi, alla Juventus manca un calcio di rigore all’8 minuto con possibile conseguente espulsione per Strinic. Un episodio che si sarebbe potuto rivelare chiave, riscrivendo totalmente la storia del match.

Nel prosieguo della gara, poi, sono stati dati due penalty ai campioni d’Italia, sui quali non c’è da discutere a livello regolamentare, mentre non ne è stato dato uno al Napoli per una dubbia caduta in area di Albiol. Ecco il parere di Pjanic a Premium Sport: "Il contatto con Albiol? Non c’è stato, casomai è lui che è venuto addosso a noi. Ha provato a ottenere il massimo, ma in quell’episodio l’arbitro ha avuto ragione. Poi, dall’altro lato, c’è stato il contropiede con il conseguente contatto Cuadrado-Reina: io non ho rivisto le immagini, ma sono decisioni arbitrali che noi sul campo dobbiamo rispettare".

Pjanic e il clima avvelenato

Le polemiche comunque continuano senza sosta e il clima è assai avvelenato nonostante si stia parlando di un campionato senza storia.

"È sempre meglio parlare della partita - conclude Pjanic - , troppe polemiche non servono a niente. Invece troppo spesso si parla delle polemiche arbitrali, sembra che alla gente piaccia".

1 Commento

  • Io ti voglio bene ma mi chiedo se dicevi e pensavi le stesse cose quando giocavi in uno dei posti dove queste polemiche nascono .. Ho un collega romanista che mi parla ancora del 3-2 e di Rocchi e dei rigori sulla linea, per dire…fa niente che sono arrivati secondi a -372 punti, il campionato l’hanno perso lì, dove son successe cose atroci…
    Adesso magari avrai capito cosa vuol dire sentirne di ogni tutte le volte, tu e Gonzalo soprattutto che venite da dove tutto ciò ha origine.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi