Calciomercato Juventus

Pjaca tra due fuochi: la Juve lo spinge verso la Samp, ma lui…

Pjaca Juve Fiorentina Samp

Marko Pjaca è tornato oggi in Italia per definire il suo futuro: non ci sarà spazio per lui alla Juve, due le ipotesi al vaglio in Serie A

Marko Pjaca è rientrato alla Juve dopo il prestito allo Schalke 04, ma non ha alcuna possibilità di rimanere a Torino. L’attacco bianconero ha al momento due elementi in esubero (l’altro partente è Gonzalo Higuain), ragion per cui il croato sta cercando una nuova destinazione che gli consenta di giocare con continuità dopo i sei mesi sostanzialmente persi in Germania. Accompagnato dal suo agente, oggi Pjaca è stato avvistato a Milano, dove è andato in scena un importante incontro tra il diesse della Juventus, Fabio Paratici, e Walter Sabatini, omologo della Sampdoria.

La novità è rappresentata dal fatto che il club blucerchiato sia molto interessato al croato e soprattutto è disponibile ad accontentare le richieste di Beppe Marotta. La Juve, infatti, vuole cederlo a titolo definitivo per 20 milioni, mantenendo un diritto di riacquisto a 25. Insomma, un’operazione che sembra essere conveniente per tutti, ma probabilmente non per il diretto interessato. Pjaca, infatti, secondo Sky Sport continua a preferire la Fiorentina, il club che si è mosso prima di tutti e che ha lavorato molto di diplomazia. Il ds viola Pantaleo Corvino, infatti, segue da tempo l’ex Dinamo Zagabria e ha saputo toccare le corde giuste con il suo agente.

Peccato, però, che l’offerta della Fiorentina non sia in linea con le richieste della Vecchia Signora: alla Juve, infatti, i toscani hanno proposto un prestito con diritto di riscatto. Considerato che solo un anno fa Marotta ha acquistato, pagando una cifra importante, Federico Bernardeschi dalla Fiorentina, i viola dovranno fare un piccolo sforzo in più. Comunque sia, Pjaca potrebbe nelle prossime ore approfondire il discorso con la Samp, studiando il progetto della società di Massimo Ferrero per poi decidere se sia il caso di accettare o meno una piazza che, al momento, sembra essere equivalente a quella toscana dal punto di vista sportivo.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi