Pirlo apre a Giroud alla Juve, ma è molto difficile

Il Chelsea non vuole liberarsi facilmente del centravanti nazionale francese

giroud pirlo juve

Olivier Giroud? Ci potrebbe anche servire, vediamo e speriamo di fare qualcosa nei prossimi giorni”: Andrea Pirlo è stato chiaro ieri sera al termine di Juventus-Udinese. La Juve sta cercando un attaccante di scorta che consenta di occupare l’area di rigore quando non è a disposizione Alvaro Morata. Anche ieri sera i bianconeri hanno fatto una fatica maledetta a trovare la profondità e considerato che ci son oda giocare altre 7 partite in 24 giorni, non sembra esserci tempo da perdere. Il nuovo centravanti non può arrivare al termine della sessione, perché potrebbe essere troppo tardi.

Giroud alla Juve: strada in salita

Negli ultimi giorni sono salite le quotazioni elementi esperti ma non di caratura internazionale come Pavoletti e Pellé, mentre sono scese quelle di Llorente e Depay, idea più per giugno. Milik continua ad essere bloccato da De Laurentiis, che preferisce non darlo alla Juve, ma che alla fine potrebbe firmare con la Vecchia Signora a parametro zero per quella che sarebbe una doppia beffa per il patron del Napoli. è per questo che è tornata di moda la candidatura di Olivier Giroud, campione del mondo che a 34 anni non è un titolarissimo ma continua a ritagliarsi spazio nella sua nazionale.

L’esonero di Lampard blocca il francese a Londra

La strada che porta al bomber transalpino è però tortuosa. Giroud ha un ruolo importante nel Chelsea, poiché ha tolto fin qui le castagne dal fuoco ai Blues quando non sono riusciti a sbloccare le partite altrimenti. Inoltre, ora c’è la questione allenatore: con Lampard in odore di esonero, l’ex Arsenal potrebbe ritagliarsi addirittura più spazio con un nuovo tecnico. Insomma, non sarà facile convincere la dirigenza del club londinese a lasciarlo andare, anche se con il giocatore la Juve ha già avuto degli abboccamenti e con 3 milioni lo accontenterebbe da qui a giugno.