Perin, è rottura tra Juventus e Benfica: ora che si fa?

perin juventus benfica

Mattia Perin continua a rappresentare un nodo cruciale per il mercato in uscita della Juventus. Dal Portogallo giungono voci di una rottura definitiva tra i bianconeri ed il Benfica, che pure aveva cercato con entusiasmo l’estremo difensore. Dopo le visite mediche di rito, i dottori del club lusitano hanno parlato di almeno 4 mesi per il recupero di Perin, che è così stato rimandato a Torino per curarsi la spalla operata. Lo staff medico della Vecchia Signora, invece, è convinto che entro fine settembre l’estremo difensore tornerà in campo.

Perin: la Juventus cerca nuovi acquirenti

Ogni tentativo di mediazione avvenuto nel fine settimana, però, sembra andato completamente a vuoto. Il Benfica chiede che sia rinegoziato l’accordo già concluso, ovvero quello del prestito con diritto di riscatto, magari rinviando il trasferimento a gennaio. No secco della Juventus, che ora ha a disposizione quattro portiere e non intende trattenere anche Perin pagandogli sostanzialmente lo stipendio a vuoto per cinque mesi. Con ogni probabilità l’accordo sarà stracciato e Fabio Paratici è già alla ricerca di nuovi acquirenti. Si parla da giorni di Porto e Monaco, ma probabilmente sarà necessaria l’intermediazione di Jorge Mendes, il potente agente di Cristiano Ronaldo, per sbloccare una cessione molto importante per le strategie bianconere.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.