Paratici e il rinnovo di Dybala: è solo una questione di soldi

Le parole del CFO della Juventus prima di Juventus-Ferencvaros sono chiare

paratici dybala rinnovo soldi

Il rinnovo di Paulo Dybala con la Juventus è una questione di soldi e se il calciatore non abbasserà le sue pretese, difficilmente si arriverà alla firma: parola di Fabio Paratici. Il CFO bianconero ha parlato a Sky Sport pochi minuti dal calcio d’inizio di Juventus-Ferencvaros e sul prolungamento del numero 10 ha prima cercato di dribblare, poi ha fatto un’importante ammissione. “Passi avanti per il rinnovo? Cifre troppo alte per questo momento storico? È un discorso complicato, ampio che non affronterei ora, perché inizia la partita. Con Dybala siamo in ottimi rapporti – sottolinea Paratici – parliamo quotidianamente e ogni giorno stiamo affrontando questo tema del rinnovo. È un discorso ampio, che non riguarda solo il calcio ma tutto il mondo del lavoro”.

Insomma, la questione sembra essere molto ben delineata: secondo le ultime indiscrezioni tra domanda e offerta ci sarebbe una grande distanza. Non è chiaro se Dybala sia sceso dalla sua richiesta iniziale di un aumento da 7,5 a 15 milioni di euro, ma ancora la Juventus non sembra aver fatto un passo avanti importante nei confronti del calciatore. Anzi, l’agente dell’argentino è stato in Italia circa un mese senza essere ricevuto dalla dirigenza bianconera, la cui posizione è chiara. In un momento di spending review, in cui bisogna ridurre i costi per mantenere in piedi l’azienda calcio, chiedere certi aumenti non è in linea con i piani della Vecchia Signora.

Paratici pronto a vendere Dybala nel 2021?

Di alternative non ce ne sono tante: se da qui a fine stagione non si troverà un accordo a metà strada, a Dybala non resterà altro che portare a Torino un’offerta da parte di un club disposto a pagargli lo stipendio che chiede, altrimenti sarà Paratici a prendere l’iniziativa. Essendo in scadenza di contratto a giugno 2020, la Juve non vuole rischiare di perderlo a parametro zero.