Orsolini: braccio di ferro Juventus-Bologna, gli emiliani fanno resistenza

La Juve vanta un accordo verbale per il controriscatto di Orsolini, ma le voci infastidiscono il Bologna

orsolini bologna juventus

La Juventus sembra aver deciso concretamente di riportare a Torino Riccardo Orsolini, ma il Bologna non è della stessa idea. Secondo quanto riferiscono diversi organi di stampa in queste ore, tra il club bianconero e quello emiliano ci sarebbe un po’ di tensione, per via di un accordo verbale di controriscatto dell’esterno d’attacco. Il Bologna ha riscattato Orsolini a giugno 2019 per 15 milioni di euro, ma la Juve è sicura di avere la possibilità di riprenderselo al termine di questa stagione per 26 milioni di euro, oppure a luglio 2021 per 30 milioni.

La crescita esponenziale del ragazzo, infatti, avrebbe convinto Fabio Paratici della bontà di un suo ritorno alla Juventus: Sarri lo valuterebbe e poi deciderebbe il da farsi, considerato che seppur per motivi opposti, Federico Bernardeschi e Douglas Costa non sono sicurissimi di restare. Al massimo, qualora Orsolini non rientrasse nei piani del tecnico bianconero, la Vecchia Signora potrebbe rivenderlo ad una cifra superiore a quella del riscatto. Un piano che non trova riscontro nella posizione del Bologna, il cui direttore sportivo Riccardo Bigon ha lasciato trasparire fastidio in merito a queste voci.

Bologna: “Voci su Orsolini danno fastidio”

“Queste voci mi danno un po’ fastidio – le parole di Bigon – , soprattutto per il ragazzo che deve scendere in campo. Adesso siamo concentrati sul campo e Riccardo deve finire bene la stagione, per essere convocato per l’Europeo, ma anche per il Bologna. Dobbiamo restare concentrati sulla seconda parte di stagione. Poi vedremo, ma il giocatore è del Bologna, non è sul mercato, quindi inutile parlarne”. In questa stagione Orsolini ha collezionato 24 presenze condite da 7 gol e 5 assist.