Douglas Costa, Bernardeschi e Ramsey: chi rischia di più il taglio a giugno?

La Juventus valuterà nei prossimi mesi le posizioni dei tre calciatori che hanno fin qui deluso

douglas costa bernardeschi ramsey taglio giugno juve

Mentre Kulusevski effettua le visite mediche, la Juventus pensa già a chi dovrà fargli spazio a giugno. Al termine di questa stagione, infatti, qualcuno dovrà inevitabilmente uscire dall’attuale rosa bianconera per fare posto allo svedese e agli altri eventuali acquisti che Fabio Paratici effettuerà in vista del prossimo campionato. Secondo quanto riferisce oggi il Corriere di Torino, a rischiare più di tutti sono Douglas Costa, Federico Bernardeschi e Aaron Ramsey. Non è da escludere che alla fine ne parta anche più di uno, perché la composizione delle liste, soprattutto quella Uefa, deve sottostare a regole stringenti e si può fare ben poco.

Douglas Costa: un top player di cristallo

Douglas Costa percepisce uno stipendio da 6 milioni più bonus ed ha un valore residuo a bilancio di circa 30 milioni. Il brasiliano è in grado di spaccare letteralmente le partite, ma purtroppo è a disposizione per pochi giorni a stagione e in questo modo è praticamente impossibile trovare continuità di prestazioni. Federico Bernardeschi era uno dei pallini di Maurizio Sarri ad inizio stagione, ma nelle ultime uscite è rimasto a guardare poiché la Juventus è passata al tridente. Non è escluso un suo impiego già a partire dalla sfida con il Cagliari del 6 gennaio, ma al termine della stagione ci sarà una seria riflessione sul fantasista di Carrara, che sa pur fare più ruoli, ma non ha avuto la crescita sperata da quando è stato acquistato.

Ramsey rispedito in Premier League?

Non ha convinto per niente Aaron Ramsey, che è stato sì ingaggiato a parametro zero, ma ha uno stipendio annuo di 7 milioni netti. Il gallese avrebbe dovuto aggiungere qualità al centrocampo della Vecchia Signora, invece né da mezzala né da trequartista è riuscito fin qui ad incidere. Un solo gol all’attivo, l’ex Arsenal paga anche i frequenti infortuni che gli impediscono di trovare la forma migliore. Anche nel suo caso, saranno decisivi i prossimi mesi e se non garantirà quanto promettevano i suoi precedenti in Inghilterra, è assai probabile un suo ritorno in Premier League con tanto di plusvalenza per i bianconeri.