in

Non solo De Ligt: anche Romero per la difesa Juve del futuro

romero juve

La Juve che ha ormai in pugno il contratto di Ramsey, guarda anche al rinnovamento della difesa, che a giugno perderà sicuramente Barzagli per scadenza di contratto e Benatia, che dal ritorno di Bonucci il campo lo ha visto praticamente col binocolo. C’è chi dice che il centrale marocchino voglia andare via subito, ma Paratici sta facendo di tutto per cercare di trattenerlo almeno fino a fine stagione. Il nuovo responsabile dell’area tecnica bianconera ha già messo nel mirino da tempo l’olandese de Ligt, rispetto al quale il Barcellona si è già tirato indietro, ma non è il baby dell’Ajax l’unico obiettivo della Juve per la difesa del futuro.

Piace sempre il doriano Joachim Andersen, che domani non prenderà parte per squalifica al lunch match tra Juventus e Sampdoria, ma il nome nuovo è quello di Cristian Romero, 20enne centrale argentino che sta facendo molto bene al Genoa. Il procuratore del ragazzo, Paolo Palermo, ha smentito che ci siano state o siano in corso trattative con la Juve, ma secondo quanto riferisce la Gazzetta, da ambienti vicini alla dirigenza trapela un chiaro interesse. Romero si è messo in mostra per fisico, cattiveria e velocità: agli addetti ai lavori ricorda molto un certo Paolo Montero e in tanti sono sicuri che sia uno dei migliori profili internazionali nel suo ruolo.

Le alternative Juve a Romero

Sul baby centrale del Genoa, però, si registra la concorrenza dell’Inter, che la Juve potrebbe anticipare girando ai rossoblu Stefano Sturaro, appena rientrato dal prestito allo Sporting. Qualora non riuscisse a vincere il duello con i nerazzurri per Romero, la dirigenza bianconera potrebbe virare su altri elementi, come il viola Milenkovic, già nel mirino da diverso tempo, e Todibo, centrale di 20 anni in scadenza di contratto con il Tolosa.