McKennie escluso dagli USA: nuovi problemi comportamentali

Il centrocampista della Juventus punito dal suo CT per aver violato i protocolli anti-Covid

mckennie usa juventus

Weston McKennie, centrocampista della Juventus, non ha preso parte alla gara di qualificazione ai Mondiali 2022 tra USA e Canada. Il match si è concluso con il punteggio di 1-1 e si è giocato, come dicevamo, senza il calciatore più rappresentativo per gli americani. Il motivo lo ha spiegato il diretto interessato attraverso Instagram: “Purtroppo sono stato escluso dalla sfida per aver violato i protocolli per il Covid. Spero di poter tornare presto con la squadra”.

McKennie: ancora problemi di comportamento

Una nuova intemperanza dunque, dopo le cene illegali durante le restrizioni in Italia e le ripetute deviazioni dalla dieta imposta dalla Juve ai suoi tesserati. McKennie sa essere calciatore molto prezioso e in diversi ruoli, ma questi suoi atteggiamenti alla lunga gli potrebbero costare la permanenza in bianconero, già in dubbio durante la sessione estiva del mercato da poco conclusa.

Il texano via a gennaio?

Ne parla già il Daily Mail, che sostiene come il texano possa partire già a gennaio con direzione Premier League (Aston Villa o Tottenham). Intanto, il ct americano Gregg Berhalter ha dichiarato: “Tornerà con l’Honduras? Non lo so”.