Khedira più vicino all’Everton, la Juve può sorridere

Ancelotti ha detto sì e l’Everton sta facendo passi avanti per il centrocampista tedesco, ormai separato in casa alla Juventus

khedira everton juve

Dopo gli abboccamenti dei giorni scorsi, sembra che Sami Khedira e l’Everton siano davvero vicini. Ne scrive oggi Cm.com, che fa il punto della situazione sul 33enne centrocampista tedesco della Juventus. Considerato che lo stipendio stagionale è stato suddiviso in 10 e non in 12 mensilità, l’ex Real e la dirigenza bianconera dovranno sedersi ad un tavolo per un nuovo accordo economico prima della separazione. L’offerta della società di Andrea Agnelli è di 3 milioni di euro, in modo da risparmiarne altrettanti e vivere tutti felici e contenti.

In questi due mesi, per non incorrere in questioni legali, la Juventus ha consentito a Khedira di allenarsi regolarmente con i compagni, partecipando anche alle sedute tecnico-tattiche, ma senza essere mai convocato per le partite. Scelta tecnica dell’allenatore, alla quale nessuno si può appellare, né paventare ipotesi di mobbing. Il centrocampista tedesco si sente comunque bene e non poter giocare lo ha via via logorato fino a convincerlo di dover andare via. Si spiegano anche così le dichiarazioni d’amore verso la Premier League e i suoi ex allenatori Mourinho e Ancelotti.

Khedira all’Everton: Ancelotti dice sì

Particolarmente sensibile si sarebbe rivelato il secondo, che avrebbe già dato il suo assenso di massima all’Everton per trattare con Sami, previo permesso della Juve. Da tutte le parti in causa traspare ottimismo e l’impressione è che tra poche settimane Khedira raccoglierà le sue cose alla Continassa e prenderà il volo per l’Inghilterra.