Calciomercato Juventus

Juventus: con Ronaldo 100 milioni di ricavi in più

Ronaldo ricavi Juventus
© foto www.imagephotoagency.it

L’ingaggio di Cristiano Ronaldo da parte della Juventus sembra essere questione di ore: prevista un’impennata dei ricavi per i bianconeri

Il trasferimento alla Juventus di Cristiano Ronaldo sembra essere ormai questione di ore. Il suo agente Jorge Mendes avrebbe comunicato a Florentino Perez la volontà del suo assistito di cambiare maglia e, a meno si sorprese, sono già state definite le cifre dell’affare. Alla Juve CR7 costerà i 100 milioni circa del cartellino, oltre ad uno stipendio di 30 milioni netti a stagione per i prossimi 4 anni. È chiaro, che senza l’ausilio di sponsor e proprietà (Fca), da sola la Vecchia Signora non potrebbe fare il passo più lungo della gamba. Comunque sia si tratterà di un investimento che si ripagherà molto rapidamente, come anticipa già l’entusiasmo di Piazza Affari. In pochi giorni il titolo è salito così tanto da generare qualcosa come 70 milioni.

Si tratta solo del preludio a ciò che accadrà realmente se Cristiano Ronaldo firmerà con la Juventus. Gli analisti prevedono infatti un impatto “dirompente” dell’operazione, poiché il portoghese è sì un calciatore, ma anche una vera e propria industria che fattura qualcosa come 240 milioni di euro l’anno con le sponsorizzazioni. Secondo quanto riferisce Tuttosport, in termini di ricavi, la Juventus ne dovrebbe giovare per un ammontare di 100 milioni di euro. Basti pensare, ad esempio, solo al valore della maglia: quella del Real Madrid, tra sponsor tecnico e quello commerciale, vale oggi circa 140 milioni, contro i 40 di quella bianconera. Ebbene, l’arrivo del pallone d’oro portoghese potrebbe incidere per un 50%, anche se Andrea Agnelli dovrebbe prima rinegoziare gli accordi con i main partner (Adidas e Jeep).

Non è detto che i marchi accettino di alzare le proprie quote, visto che i contratti sono in essere con determinate clausole, ma nessuno vieta alla Juventus di trovare altri sponsor disposti a pagare di più, ammortizzando anche eventuali penali. Facendo un esempio molto semplice, se Adidas non volesse aumentare le cifre che versa annualmente nelle casse del club torinese, potrebbe subentrare Nike, sponsor personale di Ronaldo e che è già stato per tanti anni fornitore del club torinese. Stesso discorso potrebbe essere fatto con Jeep, che però sembra essere ben disposta a contribuire all’operazione CR7.