Juventus-Inter a porte chiuse? Doppia beffa per i tifosi

Se il derby d’Italia si giocasse senza tifosi, non sarebbe garantito nemmeno il rimborso

juventus-inter porte chiuse doppia beffa

Nonostante le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, Juventus-Inter in programma domenica 1 marzo non dovrebbe essere rinviata. Il governo del calcio sta già facendo molta fatica a trovare le date per i recuperi delle partite rinviate ieri, il rinvio di un’altra giornata per intero metterebbe a rischio un po’ tutto, ragion per cui la Figc proporrà alle autorità il ricorso alle “porte chiuse”. In teoria, l’ordinanza con cui la Regione Piemonte e il Ministero della Salute sospendono tutte le attività sportive durerà fino a sabato 29 febbraio, quindi non dovrebbero esserci problemi per il derby d’Italia. In realtà, però, sono in arrivo altre restrizioni per via dell’aumento dei contagi.

Juventus-Inter. niente rimborsi per i tifosi in caso di porte chiuse

Una situazione intricata nella quale ovviamente ha la precedenza la salute degli individui. Sta di fatto che sono tantissimi i tifosi bianconeri già molto nervosi. Chi è titolare di abbonamento o di un biglietto per Juventus-Inter, infatti, in caso di partita a porte chiuse non ha diritto al rimborso come previsto dalle condizioni di vendita pubblicate sul sito del club all’articolo 6. Una doppia beffa che ha portato già l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ad un provvedimento verso la Juve e altre otto società. Niente partita e niente rimborso, una doppia beffa per i supporters bianconeri, molti dei quali rischiano anche di vedersi vietata la trasferta di Champions League a Lione.