La Juventus chiama Cavani: l’uruguayano dice no, ecco perché

Su indicazione di mister Pirlo la dirigenza Juve ha fatto un tentativo per Edinson Cavani, andato però a vuoto

juventus cavani napoli

La Juventus ha contattato l’entourage di Edinson Cavani, la conferma arriva anche da Gianluca Di Marzio di Sky Sport. Con De Laurentiis che fa muro per Milik e la Roma che al momento non ha alcuna intenzione di liberare Dzeko, la Juve cerca un attaccante centrale da consegnare a mister Andrea Pirlo. Il 33enne centravanti uruguayano sembrava aver chiuso con il Benfica, ma di fronte all’inflessibilità del giocatore i portoghese si sono ritirati. Cavani chiede 10 milioni di euro netti a stagione nonostante non sia più un ragazzino e sia reduce dalla peggiore stagione della sua carriera.

Primo no di Cavani alla Juventus

L’ultima stagione al PSG del Matador prima dello svincolo gratuito è stata caratterizzata da tanta panchina, 22 presenze prevalentemente da subentrato e il magro bottino da 7 gol. Pirlo lo ha indicato probabilmente perché alla ricerca di un centravanti di riserva, visto che nella sua idea di tridente iniziale dovrebbero giocare Ronaldo, Dybala e Kulusevski. Niente da fare, però, perché Cavani ha espresso grande perplessità nei confronti della prima proposta della Juventus, perché (pare) troppo legato al Napoli e al suo ambiente.

Paratici farà unnuovo tentativo

Secondo Di Marzio, questo versante del mercato bianconero non va comunque trascurato, poiché con le giuste mosse il Matador potrebbe superare le sue perplessità iniziali. Il casting per il centravanti comunque continua, anche se di tempo ce n’è molto poco e il 19 settembre si dovrà fare già sul serio. Pirlo ha scaricato pubblicamente Higuain nella giornata di ieri ed inoltre c’è Dybala che potrebbe non recuperare per il debutto in campionato. Insomma, strada in salita per il CFO Fabio Paratici e per il “Maestro”, che partirà con un attacco praticamente spuntato.