in

La Juventus ha tre offerte per Dybala: eccole

dybala offerte juventus

La dirigenza della Juventus ha sulla scrivania della Continassa tre offerte per Paulo Dybala, che fin qui ha deciso di non prendere nemmeno in considerazione. È quanto sostiene oggi il quotidiano sportivo torinese Tuttosport, anche se in estate le cose potrebbero cambiare, visto che Andrea Agnelli starebbe studiando la fattibilità di un altro colpo “alla Ronaldo”. Per l’attuale numero 10 bianconero si sono fatte avanti Paris Saint Germain, Bayern Monaco, Manchester City, ma fino ad ora la risposta è sempre stata la stessa: Dybala è incedibile.

Con il passare delle settimane, dopo qualche panchina, la Joya si è calato nella parte di tuttocampista che deve creare gli spazi e servire le due punte Ronaldo e Mandzukic, con soddisfazione sostanziale da parte di tutti. Ci sono però ragionamenti che vanno aldilà delle prestazioni di Dybala e che riguardano i piani presenti e futuri della Juve. A giugno, infatti, dopo aver ammortizzato in quattro anni l’acquisto dell’argentino, il numero 10 avrà una valutazione a bilancio di 17 milioni di euro. In caso di cessione ad una cifra importante (100 milioni almeno), la Vecchia Signora potrebbe ascrivere un’importante plusvalenza e così supportare nuovi investimenti.

Dybala sacrificato per Mbappé?

Con il passare dei mesi, infatti, l’interesse dei tre club succitati potrebbe farsi più pressante e in caso di offerta irrinunciabile, Agnelli potrebbe capitolare. Sì, perché dopo aver preso CR7, il numero uno della Juventus ha in mente un altro investimento da circa 400-500 milioni, per assicurarsi un calciatore che possa spingere Madama sia a livello sportivo sia in ambito brand come ad esempio Mbappé del Paris Saint Germain. Ovviamente, tutti i pezzi del puzzle si dovranno incastrare e nonostante qualche mugugno durante le sostituzioni, Dybala ha ribadito di recente di voler proseguire la sua avventura alla Juventus per vincere più trofei possibili. In caso di addio, comunque, il Bayern dovrebbe essere il club che, per via degli ottimi rapporti con la dirigenza Juve, partirebbe in vantaggio.