in

Juve su Tonali: le parole di Paratici

tonali juve paratici

Sandro Tonali, 18enne centrocampista del Brescia fresco di convocazione nella nazionale maggiore, è uno dei pezzi pregiati del mercato italiano e la Juve non vuole lasciarselo sfuggire. Secondo le ultime indiscrezioni di radio mercato, il capo dell’area sportiva Fabio Paratici starebbe lavorando sotto traccia per battere la concorrenza, ma non sarà facile. Su Tonali si sono mosse anche Inter, Napoli e gli inglesi del Chelsea, ma fin qui il presidente Massimo Cellino ha tenuto duro respingendo tutte le offerte al mittente. Per colui il quale viene definito dagli addetti ai lavori “il nuovo Pirlo”, non bastano 15 milioni di euro, poiché il patron del Brescia vuole anche il 50% di un’eventuale futura rivendita.

A proposito del campioncino di Lodi, ieri Fabio Paratici si è espresso così prima del calcio d’inizio di Milan-Juventus: “Credo che Tonali non sia difficile da individuare – ha dichiarato a Sky Sport – , credo che lo stiano seguendo un po’ tutti, adesso con la convocazione di Mancini ancora di più, ma non è necessario vederlo in Nazionale, gioca dall’anno scorso stabilmente in Serie B, è un giovane italiano di valore, è l’ennesima dimostrazione che il calcio italiano non è così male come tutti cerchiamo di far passare”. Ovviamente, Paratici non si sbilancia pubblicamente perché sa bene quale sia il gioco di Cellino: da qui a fine stagione, visto che a gennaio non ha alcuna intenzione di privarsene, il Brescia cercherà di far alzare il prezzo il più possibile puntando ad un’asta milionaria che farebbe le fortune del club.

Non è a escludere che, in caso di accordo, la Juve lasci Tonali ancora a Brescia per fare esperienza o lo giri ad un altro club “amico” che gli consenta di fare un ulteriore step nel suo personale processo di crescita, prima di essere inserito nella rosa bianconera.