Calciomercato Juventus

Golovin: ecco la mossa Juve per convincere il Cska

Golovin Juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus sarebbe in vantaggio sulla concorrenza per Aleksandr Golovin, ma bisogna fare presto e trovare la chiave giusta per scardinare la porta del Cska

La Juventus davanti a tutti per Aleksandr Golovin, 22enne centrocampista russo che ha esordito con un gol e due assist ai Mondiali. Come riferisce l’edizione odierna di Tuttosport, essere davanti non vuole dire essere sicuri di chiudere per il gioiellino del Cska Mosca, poiché approfittando anche della coppa del mondo, i russi potrebbero giocare al rialzo e scatenare un’asta alla quale si vorrebbe già iscrivere l’Arsenal. È per questo motivo che da oggi inizierà una settimana molto importante, nella quale la dirigenza bianconera proverà ad oliare i rapporti con gli omologhi del Cska.

Secondo il quotidiano sportivo torinese, la prima proposta sarebbe stata di 15 milioni, alla quale però ci sarebbe stata risposta negativa. La seconda potrebbe essere di circa 20 milioni, con una parte di fisso, ad esempio 17, e 3 di bonus. La richiesta dei russi è però ferma a 25 milioni cash, ma la Juve vuole far leva sulla volontà del calciatore, che già da bambino seguiva la Vecchia Signora e non perdeva occasione per indossarne la maglia quando giocava. Gli agenti di Golovin hanno già avuto contatti con i dirigenti bianconeri, che gli avrebbero proposto un contratto più lungo di quello attuale con il Cska, in scadenza nel 2021, ma soprattutto uno stipendio molto sostanzioso.

Golovin a Torino verrebbe di corsa

È chiaro che il ragazzo farebbe carte false per sbarcare a Torino, sarebbe l’occasione di una vita, quei treni che come dice Perin, passano una sola volta. Possibile che alla fine la soluzione per sbloccare la trattativa e ottenere il sì definitivo del club di appartenenza di Golovin sia una percentuale sull’eventuale rivendita. Una clausola che la Juventus ha già usato, ad esempio, con la Fiorentina cui spetterà una parte nel caso di vendita di Federico Bernardeschi, ma anche con il Boca Juniors per Bentancur e con il Genoa per Sturaro.