Dybala: la famiglia negativa al coronavirus, possono tornare a casa?

Le autorità argentine avevano prelevato a casa la mamma di Dybala, il fratello e la sua compagna

famiglia Dybala tamponi coronavirus negativi

Buone notizie per i familiari di Paulo Dybala, ovvero il fratello Gustavo, la fidanzata e la madre del numero 10 della Juventus. Rientrati in Argentina da Torino lo scorso 11 marzo, i familiari de la Joya sono stati accusati di aver violato il periodo di 14 giorni di isolamento imposto dalle autorità locali. Per questo motivo, qualche giorno fa erano stati trasportati presso l’ospedale di Cordoba per essere posti in isolamento e sottoposti a tampone.

Tamponi negativi per la famiglia di Dybala

Secondo quanto riferisce TMW i tamponi sono risultati negativi, ma al momento non v’è notizia del fatto che la famiglia di Dybala possa tornare a casa. Sul fratello Gustavo pende infatti una denuncia delle autorità locali, perché alcuni vicini lo avrebbero visto con la fidanzata abbandonare la propria casa durante il periodo d’isolamento post rientro dall’Italia. Il timore, ovviamente, era che anche loro fossero positivi dopo essere stati in contatto con il numero 10 bianconero.