Coronavirus: le condizioni di Rugani, dov’è e come sta

Le ultime sulle condizioni di salute del difensore della Juventus

rugani coronavirus condizioni

Daniele Rugani, primo contagiato da coronavirus in Serie A, sta trascorrendo la propria quarantena presso il J Hotel. Il difensore centrale toscano si trova da martedì in una stanza dell’albergo di proprietà della Juventus e le sue condizioni sono definite buone. Non ha febbre né tosse, non deve ricorrere a farmaci e trascorre il tempo leggendo, guardando la TV e sentendosi in videochiamata con la fidanzata Michela Persico e gli altri suoi parenti.

Rugani guarito da coronavirus tra 10 giorni?

Nessun contatto con l’esterno, Rugani non vede da giorni compagni e staff tecnico di mister Sarri. Il vassoio con il cibo gli viene lasciato rigorosamente fuori dalla porta della camera, poi tocca a lui uscire a recuperarlo. Secondo quanto previsto dai protocolli, il difensore della Juve rimarrà in isolamento almeno altri 10 giorni, nella speranza di continuare ad essere asintomatico. Nel caso in cui dovesse invece presentarsi la febbre o altri sintomi tipici del coronavirus, la quarantena sarebbe prolungata. Se tutto andrà bene, al termine dei 14 giorni di isolamento sarà sottoposto nuovamente a tampone: se il test risulterà negativo, sarà dichiarato guarito.