in

Chiesa-Juve: la trattativa si è impantanata, ecco perché

chiesa juve trattativa

Federico Chiesa ha già detto sì alla Juve, ma la trattativa tra i bianconeri e la Fiorentina si è impantanata. È in stand by, secondo quanto scrive la Gazzetta dello Sport, per via del cambio di proprietà nel club viola. Prima che i Della Valle cedessero a Commisso, infatti, la Juventus aveva raggiunto un’intesa di massima per l’attaccante della nazionale italiana, ma il quadro è cambiato. Il nuovo patron italo-americano del club toscano vuole trattenerlo a tutti i costi e costruirgli attorno la squadra del futuro, ma deve fare i conti con la volontà del ragazzo.

Dopo aver rifiutato il Bayern Monaco che gli aveva proposto uno stipendio da quasi 8 milioni di euro l’anno, Chiesa ha detto sostanzialmente sì al quinquennale da 5 milioni proposto dalla Juve. Insomma, nessun problema con il figlio d’arte che ha da tempo deciso che sia giunto il momento per fare il salto di qualità e giocare finalmente per traguardi importanti come la conquista della Serie A e la Champions League. Tramite l’agente Fali Ramadani, Fabio Paratici sta lavorando ai fianchi la nuova proprietà viola, mettendo sul piatto anche il ritorno di Juan Cuadrado. C’è cauto ma costante ottimismo dalle parti della Continassa, ma al momento non giunge alcun tipo di segnale da Firenze. Commisso si conferma un osso duro e, siccome non ha la stessa impellenza dei Della Valle ad incassare, lo sarà fino alla fine.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.