in

Caso Mayorga: chiesto campione del Dna di Ronaldo

Ieri le accuse da parte di Jasmine Lennard, oggi nuove indiscrezioni sul caso Kathryn Mayorga: Cristiano Ronaldo sempre in prima pagina, ancor di più di quando giocava nel Real Madrid. Secondo quanto riferisce il Wall Street Journal, la polizia di Las Vegas avrebbe chiesto un campione del Dna di CR7 nell’ambito delle indagini avviate dalla denuncia presentata dalla donna statunitense a distanza di tanti anni dai fatti. L’accusa della Mayorga nei confronti di Ronaldo è di stupro: la violenza si sarebbe consumata infatti ben nove anni fa.

Oggi, le forze dell’ordine vorrebbero verificare la corrispondenza del Dna trovato sul vestito della donna con quello del centravanti portoghese della Juventus. Stando a quanto riporta Guido Vaciago di Tuttosport, il legale di CR7 avrebbe commentato così la notizia: “Ronaldo ha sempre affermato, e continua a farlo, che quanto accaduto a Las Vegas nel 2009 era consensuale, per questo – evidenzia – non sarebbe sorprendente se ci fosse del suo DNA e che la Polizia faccia una richiesta così normale nel corso delle indagini”.