Calciopoli & Co Interviste

Carraro risponde a Guido Rossi: “Io corretto, tu invece…”

Ogni promessa è un debito: Franco Carraro aveva annunciato stamattina di rispondere nel pomeriggio alle insinuazioni fatte dalle ex commissario straordinario della Federcalcio Guido Rossi, in merito all’assegnazione dello scudetto di cartone all’Inter. Il comunicato a mezzo stampa di Carraro, secco e deciso, non si è fatto attendere e respinge al mittente qualsiasi accusa.\r\n«Io sono stato corretto e Guido Rossi ha sbagliato ad assegnare quello scudetto. Il Gup di Napoli, la Corte di Cassazione, il Tar del Lazio, la Procura della Corte dei Conti, la Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport presso il Coni, hanno riconosciuto la correttezza del mio comportamento sul piano penale, amministrativo, contabile e sportivo. L’8 maggio 2006, senza che nessuno me lo chiedesse, ho dato le mie dimissioni per la responsabilità oggettiva che compete al Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Ritengo che Giacinto Facchetti sia stata una splendida persona nella vita e nello sport e che Moratti sia un uomo perbene. Penso che il Prof. Rossi, anche grazie alla qualità e alla quantità delle sue relazioni, nel 2006 abbia dato un importante contributo al calcio italiano in un momento delicato, ma ritengo anche che abbia commesso, come tutti, qualche errore, tra cui l’assegnazione dello scudetto all’Inter. Sono disponibile a un sereno confronto con il prof. Rossi in qualsiasi sede».

1 Commento

  • […] Dopo la risposta di Franco Carraro a Guido Rossi, non si è fatta attendere la replica di Luciano Moggi anch’egli tirato in ballo dalla accuse dell’ex commissario straordinario della FIGC: “Guido Rossi ha davvero una bella faccia tosta – ha dichiarato Moggi all’ANSA – dopo essere stato smentito dal Presidente Federale Sandulli che dichiarò ‘Fu una forzatura di Guido Rossi l’assegnazione dello scudetto all’Inter’, dai tre saggi Aigner, Coccia e Pardolesi, i quali hanno ribadito che era meglio non assegnarlo, fa queste dichiarazioni”. Ci mette poi il carico da 11 l’ex DG della Juventus: “Guido Rossi piuttosto ci dica cosa sa della Telecom e dei pedinamenti e le intercettazioni ai danni di calciatori, arbitri, società (Juventus), della Figc. Ci dica come si sarebbe comportato, se le telefonate occultate uscite ora, fossero emerse nel 2006. Ma forse sarebbe meglio che fosse lui a tacere, anche perchè ora, contrariamente a quello che dice e che ha fatto, lo scudetto tornerà al posto suo, per bontà degli onesti”. […]

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi