Calhanoglu alla Juventus già a gennaio con uno scambio?

La juve fiuta il colpo a parametro zero, ma a gennaio potrebbe esserci lo scambio Calhanoglu-Paquetà

calhanoglu juventus gennaio scambio milan

C’è la Juventus dietro la richiesta monstre di Hakan Calhanoglu per il rinnovo col Milan. Lo scrive oggi Tuttosport che riporta indiscrezioni provenienti dalla Turchia, dopo le voci dei giorni scorsi di un presunto interesse dell’Inter. Il procuratore del 26enne nazionale turco, Gordon Stipic, ha ribadito al club rossonero di non avere alcuna intenzione di scendere sotto i 7 milioni di euro per la firma del prolungamento. Maldini e Massara non possono arrivare a quella cifra, ragion per cui si prospetta un divorzio a giugno, visto che Calhanoglu si potrà accordare gratis con un nuovo club a partire dal 1° febbraio in vista della stagione 2020-2021.

Calhanoglu alla Juventus a zero?

All’Inter il turco piace, ma al momento i nerazzurri hanno diversi esuberi da piazzare, tra cui Christian Eriksen. È così che Fabio Paratici sta avanzando a grandi falcate, poiché Andrea Pirlo lo potrebbe piazzare dietro le punte, come ha fin qui fatto con Ramsey, che però non dà garanzie a livello fisico. Insomma, Calhanoglu – che a Torino troverebbe anche il compagno di nazionale Demiral – potrebbe essere il prossimo colpo a parametro zero del CFO della Juve, che in questi anni è stato un vero e proprio esperto di questi affari. Attenzione, però, perché la trattativa potrebbe essere anticipata già a gennaio, sia per questioni tecnico-tattiche, sia per mantenere buoni rapporti col Milan.

Possibile scambio con Bernardeschi a gennaio

Non è da escludere, ad ogni modo, uno scambio con Federico Bernardeschi, calciatore che ai rossoneri piace e che era stato già proposto nell’ipotetico scambio con Paquetà, poi finito in Francia al Lione. Sarebbe una soluzione che accontenterebbe tutti in termini di bilancio (sarebbe fatta una doppia valutazione conveniente) e che potrebbe letteralmente far rinascere l’ex viola, che in nazionale ha confermato di essere altro giocatore rispetto a quello visto con la maglia della Juve.