Calciomercato Juventus: Depay subito, ma dipende da Bernardeschi

La Juve vuole l’olandese gratis a giugno, ma potrebbe anticipare il colpo a gennaio

calciomercato juventus depay bernardeschi

La Juventus ha stabilito la priorità per il calciomercato di riparazione: è l’attaccante e nelle ultime ore sono salite le quotazioni di Memphis Depay. Lo conferma anche Romeo Agresti, sempre molto informato sulle cose di casa Juve. Il colpo a centrocampo è più difficile e costoso, ragion per cui Fabio Paratici cercherà in primis di trovare un vice Morata, poi se ci sarà qualche occasione in mediana ci si penserà. In questi giorni abbiamo letto tanto dell’ex Llorente, che però non convince per tenuta atletica, mentre Giroud sembra davvero difficile da raggiunger (ieri è tornato al gol col Chelsea).

Difficile anche Milik, per il quale De Laurentiis non fa sconti: anche a costo di perderlo a zero a partire dal 1° febbraio, il presidente del Napoli chiede alla Juventus 18 milioni di euro. Di alternative non ce ne sono molte ed è per questo che Paratici starebbe pensando – secondo quanto scrivono La Stampa e Cm.com – di anticipare l’arrivo di Depay. Il 26enne olandese, che nasce come esterno d’attacco ma ormai gioca prevalentemente come punta, è stato a lungo nel mirino del Barcellona, ma sembra che la maglia blaugrana non lo attiri ora più di tanto. Il suo ex tecnico Koeman farebbe follie per averlo, ma non si tratta del Barça di un tempo e l’ex United vuole scegliere bene la prossima destinazione.

Calciomercato Juventus: Depay gradisce, ma vuole giocare

In scadenza di contratto a giugno prossimo, Depay gradisce la soluzione Juventus, club a cui è stato vicino già in passato, ma per un trasferimento già a gennaio dovrebbero incastrarsi alcune cose. Innanzitutto dovrebbe uscire Federico Bernardeschi e chissà che ad accoglierlo non sia proprio il Lione, club a cui la Juve ha già prestato il terzino De Sciglio. Diplomazie al lavoro, anche se non sembra un affare che si possa chiudere in pochi giorni. Detto questo, una volta arrivato a Torino, Depay non vorrà di certo stare in panchina e a quel punto dovrebbe ridursi lo spazio di Morata, mentre quello di Dybala rischierebbe di diventare inesistente.