Branchini: “La Juventus non prende né Suarez né Dzeko, obiettivo Morata”

Il procuratore di Douglas Costa e De Sciglio sicuro che la Juve punti su Morata

branchini juventus suarez dzeko morata

La Juventus punterà su Alvaro Morata per l’attacco: ne è sicuro Giovanni Branchini, procuratore sportivo che in bianconero ha due assistiti, Douglas Costa e De Sciglio. Intervenuto al Deejay Football Club con Ivan Zazzaroni e Fabio Caressa, il noto agente ha dichiarato: “Il centravanti della Juve? Non è nessuno di quelli che avete nominato – replica – Non è Kean, non è Suarez, non è Dzeko, non è Cavani. Kean è però un discorso a parte, anche di numeri. Credo che la Juve punterà sul ritorno di Morata”.

Morata gradito a Pirlo, ma costa troppo

La verità è che però la Juventus sta cercando un attaccante esperto ma a basso costo. Suarez arriverebbe a questo zero, Dzeko eventualmente con 10 milioni, mentre per Kean si parla di un prestito biennale con diritto di riscatto. Morata, che pure piace molto al suo ex compagno Andrea Pirlo, oltre a guadagnare 10,5 milioni di euro netti, implicherebbe un investimento per il cartellino di circa 50 milioni di euro. Insomma, prima i bianconeri dovrebbero vendere un pezzo pregiato della rosa ed incassare una cifra importante, ma al momento l’unico che potrebbe fruttare un tesoretto importante è Alvaro Morata.

Morata ha già giocato due anni con la Juve nel biennio 2014-2016. In totale, il centravanti spagnolo, oggi all’Atletico Madrid, ha collezionato 93 presenze condite da 27 gol. Nella sua bacheca ci sono cinque trofei italiani, ovvero due scudetti e altrettante coppe Italia, una Supercoppa Italiana. Con Del Piero, detiene anche il record di reti consecutive in Champions League, ovvero 5.