Bonucci: “Già nel riscaldamento si capiva che qualcosa non era acceso”

Duro attacco del capitano ai compagni al termine di Lione-Juventus

bonucci lione juventus intervista

La Juventus perde a Lione per 1-0 e al termine della partita capitan Leonardo Bonucci non usa mezzi termini per rimarcare un atteggiamento sbagliato da parte dei suoi compagni, sia dei titolari sia dei panchinari. “Primo tempo sbagliato – dichiara il numero 19 bianconero a Sky Sport – eravamo secondi su tutto. Certe partite poi il minimo errore lo fai, nel secondo non hanno mai tirato in porta perché si è vista la vera Juve. Ci hanno colpito nel momento in cui eravamo in dieci e quello è stato un piccolo momento dove loro sono stati bravi a farci male. Ora mettiamo la testa sulla partita che ci aspetta domenica e poi al ritorno dobbiamo assolutamente andare avanti”.

Bonucci e il battibecco con Matuidi

Inevitabile la domanda sul battibecco con Matuidi durante il riscaldamento della partita (qui il video): “Non ho ripreso Matuidi, ho detto che la squadra la fa anche chi sta fuori. Si respirava che qualcosa non era acceso anche negli undici titolari – conclude Bonucci – , bisogna fare squadra perché queste cose fanno la differenza”.