Arthur più vicino alla Juventus: il Barcellona lo manda con le riserve

Decisiva la mediazione di Jorge Mendes per lo scambio Pjanic-Arthur

arthur juventus vicino

Passi avanti nella trattativa tra Juventus e Barcellona per lo scambio Pjanic-Melo. Se è ormai assodato che il centrocampista bosniaco abbia dato il suo sì di massima ad un contratto di 4 anni con i blaugrana, a congelare l’affare fin qui è stata la volontà del 23enne brasiliano. Appena ha appreso di essere stato inserito in una trattativa con la Juve, l’ex Gremio l’ha presa malissimo, cominciando una campagna martellante sui social network tramite la quale ha giurato amore ai catalani e ribadito di non avere alcuna intenzione di lasciare la Spagna.

Arthur escluso dagli allenamenti dei titolari del Barça

A quel punto, il Barça è passato al piano b, escludendo Arthur dagli allenamenti della prima squadra e mandandolo a lavorare con le riserve. L’edizione odierna di Tuttosport parla di passi avanti nella trattativa, anche grazie all’intermediazione di Jorge Mendes, potente agente di Cristiano Ronaldo con il quale Fabio Paratici ormai collabora stabilmente. Nei giorni scorsi ci sarebbe stato un primo approccio anche con gli agenti del brasiliani, ai quali il club italiano ha prospettato un importante aumento di stipendio rispetto a quanto percepisce ora al Barcellona (3,5 milioni).

Dubbi sulla tenuta fisica e mentale del brasiliano

Insomma, l’impressione del quotidiano sportivo torinese è che alla fine l’affare si farà, anche se in Spagna mettono in guardia la Juventus. Le qualità tecniche della mezzala non sono in discussione, ma Arthur avrebbe limiti di tenuta mentale e anche a livello fisico non scherza: negli ultimi sei mesi ha trascorso circa 80 giorni in infermeria per via di una serie di infortuni, tra cui una forma di pubalgia. Alla fine della fiera capiremo chi è che ha guadagnato da questo scambio di centrocampisti, che di sicuro consentirà ad entrambi i club di mettere a bilancio importanti plusvalenze.

Gli infortuni di Arthur al Barcellona

infortuni arthur