Arthur: “Non sento più dolore, ecco cosa mi ha chiesto Allegri”

Le parole del centrocampista brasiliano al termine di Juventus-Alessandria

arthur juventus alessandria intervista

Arthur, centrocampista brasiliano della Juventus, è tornato finalmente in campo oggi nell’amichevole contro l’Alessandria. Per l’ex Barcellona circa 60 minuti senza particolari sussulti, ma una certezza: fisicamente è recuperato. “Sono molto felice, ho lavorato duro per questo momento e questi primi minuti che ho sfruttato al massimo. Chiaramente l’amichevole è stata utile sotto al piano fisico. È stata una partita più difficile di un allenamento – ammette – Per il fisico ha aiutato. L’obiettivo di questi primi minuti che mi ha chiesto Allegri era di giocare con l’intensità simile a una partita, toccare il pallone e fare gioco. Sono contento di averlo fatto. È da un mese che sto lavorando duro. Sono molto grato a tutto lo staff medico della Juve che mi ha aiutato. Gli dico grazie perché mi ha permesso di giocare questi primi minuti. Sono molto felice perché non sento più il dolore che avevo”.

Kaio Jorge: “Ora spero di dare continuità”

L’altro brasiliano osservato speciale della sfida era il centravanti Kaio Jorge. “Sono molto felice – le parole dell’ex Santos a Juventus TV – Era da più di tre mesi che non giocavo così tanto. Spero di dare continuità al mio lavoro. È un nuovo gruppo e una nuova sfida. Sono molto felice qui. Spero di aiutare tutti nel miglior modo possibile. Il mister mi ha chiesto di giocare avanti, sono felice di esser tornato a giocare – ribadisce – Ringrazio i fisioterapisti. Differenze con il calcio brasiliano? La forza, la velocità e la qualità”.