Arthur dice ancora no? La Juventus prepara il piano Aouar

La chiusura del brasiliano del Barcellona costringe la dirigenza Juve ad accelerare sulle alternative

aouar piano juventus

La Juventus cambia obiettivo per il centrocampo? I continui no di Arthur spingono la dirigenza bianconera ad intensificare i contatti per altri elementi in grado di migliorare la linea mediana di mister Maurizio Sarri. Il 23enne brasiliano del Barcellona non ha alcuna intenzione di trasferirsi in Italia, come hanno ribadito i suoi agenti e dalla Francia giungono nuove voci su Houssem Aouar. Il 21enne dell’Olympique Lione ha impressionato in più occasioni la dirigenza della Vecchia Signora, ma le richieste del presidente Jean-Michel Aulas sono state fin qui considerate fuori mercato.

Juventus-Aouar: proposto al Lione prestito biennale

Il Senato francese ha però bloccato l’emendamento chiesto proprio dal patron de Lione per la ripartenza della Ligue 1 già assegnata al PSG, cambiando le carte in tavola. Con la Francia che tornerà in campo ad agosto il campionato 2020-2021 c’è un’inevitabile svalutazione dei cartellini e Aouar non può valere i 70 milioni precedentemente richiesti. Oltralpe sostengono che Aulas abbia già abbassato le proprie pretese fino a 50 milioni e Fabio Paratici avrebbe pronto un piano.

Niente Lione per Demiral e Rabiot

La Juventus propone al Lione un prestito biennale con obbligo di riscatto di Aouar nel 2022. Una sorta di pagamento dilazionato, insomma, nel quale non entreranno contropartite, anche se ai francesi piacciono molto Merih Demiral e Adrien Rabiot. Il primo non è in vendita, il secondo non è orientato a tornare in Ligue 1 e se si muoverà da Torino sarà per andare in Premier League.