Allegri: “Tagliavento? A qualcuno piace fare le commedie” [VIDEO]

allegri juventus-bologna conferenza stampa

Massimiliano Allegri risponde alle accuse di questi giorni nel corso della conferenza stampa tenuta alla vigilia di Juventus-Bologna. “Come si convive con le polemiche? La Juve ha fatto 88 punti e il campionato è ancora aperto grazie al Napoli che sta facendo cose straordinarie – le parole riportate da ‘Sportmediaset’ – . I nostri punti sono frutto del lavoro e della voglia. Mancano tre giornate e domani abbiamo una gara da vincere per preparare al meglio la Coppa Italia altrimenti ci incasiniamo. Il Bologna gioca bene, ha giocatori di qualità e cercherà di fare l’impresa. Noi – continua – dovremo affrontarla con determinazione e rispetto facendo tesoro di quello che abbiamo passato e lasciato, vedi Crotone. I ragazzi l’hanno capito. L’entusiasmo non deve diventare presunzione o superficialità”.

Particolarmente fastidiose sono risultate le bufale inventate sul colloquio a fine partita tra Allegri e Tagliavento e al labiale dello stesso quarto uomo di Inter-Juventus: “Sono infastidito? Relativamente. Le immagini hanno confermato un episodio che non esiste. In Italia ci piace fare commedia e questa settimana è stata una lunga commedia”.

Allegri e il Var in Europa

Dopo aver ribadito ancora una volta di non sentire le sirene inglesi (“Sono legato alla Juventus e sto bene qui”), Allegri ha parlato anche dei recenti errori nelle coppe europee, in seguito ai quali un po’ tutti hanno chiesto l’estensione del Var in quelle competizioni. “Non è un’emergenza, il VAR è uno strumento che aiuta molto se usato con criterio. In Italia siamo molto migliorati e lo stanno usando bene, un periodo di adattamento è normale. Credo che verrà usato anche in Europa – dice convinto – . La Roma merita i complimenti perché ha fatto una grande gara e ha sfiorato la qualificazione. E anche il calcio italiano merita i complimenti per il percorso che hanno fatto le nostre squadre. Non esiste il disastro del nostro calcio, vediamo sempre e solo il lato negativo”.

Allegri e la formazione anti-Bologna

Quanto alla formazione anti-Bologna, Allegri sembra infine avere le idee abbastanza chiare. C’è inevitabilmente qualche ballottaggio che sarà sciolto solo domani, ma il tecnico livornese ha bene in mente la formazione da schierare. “Domani giocano dall’inizio Dybala e Higuain. Ci devono portare i gol scudetto. Dybala al Bayern? L’ok non arriva da me, ma lo daremmo nel caso insieme alla società. È un giocatore importante che ha fatto cose importanti, ma con margini di crescita ancora per arrivare a essere un top player e questo sta a lui. Deve avere voglia di sacrificarsi e mettersi in discussione. Lui vuole dare ancora tanto alla Juve e parlare di mercato ora non ha senso. Chi gioca in difesa? Ne ho 4 disponibili, non so se ne giocano due o tre. Mandzukic non ce la fa. Speriamo di recuperarlo per la Coppa Italia. Bernardeschi dall’inizio? Novanta minuti non li ha anche se a Milano è entrato molto bene. È cresciuto tanto dal punto di vista caratteriale e questa rabbia e questa voglia dobbiamo averla tutti per raggiungere il nostro obiettivo. Domani voglio una gara intensa con l’aiuto dei tifosi che non devono fare tragedie atomiche se perdiamo al 90’”.