Interviste

Allegri: “Dybala ha chiesto scusa, caso chiuso”

allegri conferenza stampa sassuolo juventus

Le parole di Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Sassuolo-Juventus, gara valida per la 23a giornata di Serie A 2018-2019

Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Sasusolo-Juventus: “Dybala ha una responsabilità importante, la maglia numero 10 e la fascia di capitano quando non c’è Chiellini. È un ragazzo intelligente, ha chiesto scusa e il caso è chiuso. Ha avuto un atteggiamento non consono alle sue responsabilità”. Quanto alla posizione in campo che lo penalizzerebbe, il tecnico livornese continua a non essere d’accordo: “Dybala non ha cambiato assolutamente posizione, è solo una questione di caratteristiche di chi gli sta a fianco. L’anno scorso giocavamo con Higuain, quest’anno c’è Ronaldo che ha caratteristiche diverse. Gioca gli stessi palloni – insiste Allegri – , ha sempre iniziato e chiuso l’azione”.

Allegri e la formazione anti-Sassuolo

Domani al Mapei Stadium la Juventus è chiamata al riscatto dopo due risultati tutt’altro che esaltanti, ma Allegri cerca di non dare molti punti di riferimento sulla formazione: “Col Sassuolo gioca o Paulo o Bernardeschi, devo decidere. Douglas Costa? Aveva iniziato la stagione molto bene, ha fatto quella cavolata col Sassuolo, ha preso 4 giornate e si è infortunato. L’incidente? Cose che capitano. È  vita privata, devono essere bravi a gestirsi fuori dal campo. L’importante è che nessuno si sia fatto male. Matuidi sta bene, in porta rientra Szczesny. Khedira? È fresco mentalmente e con il Parma si è reso pericoloso. In difesa potrebbe giocare De Sciglio insieme a Rugani, Caceres e AlexSandro. Caceres è un grande acquisto. Ha fatto un’ottima partita con il Parma, ma i difensori hanno bisogno del lavoro del resto della squadra per far bene, e collettivamente abbiamo difeso male. Cancelo potrebbe essere un ottimo cambio a partita in corso, anche in avanti. Joao è cresciuto molto, deve crescere ancora in fase di disciplina in campo, ma è un giocatore straordinario. Con la palla al piede è di un altro livello. La settimana prossima rientra la BBC”.

Allegri: “Non è il momento di pensare alla Champions”

Al di là dei singoli, la Juve deve tornare a fare la Juve e per questo serviranno tutte le energie fisiche e mentali disponibili: “Ai ragazzi chiedo di essere bravi a gestirsi dentro e fuori dal campo – prosegue Allegri – siamo in un momento importante della stagione, perciò tutti dobbiamo essere al massimo della condizione fisica e mentale. Abbiamo 60 punti e siamo la miglior difesa del campionato. Abbiamo avuto delle disattenzioni con il Parma, ma la difesa aveva fatto bene ed è stata crocifissa. La condizione fisica della squadra è buona e in crescita. Abbiamo un campionato da vincere, e quando sarà il momento penseremo alla Champions League”.