Interviste

Allegri contro De Laurentiis: “Dichiarazioni pesanti, poi succedono gli incidenti”

allegri atalanta-juventus 2-2

Massimiliano Allegri molto nervoso al termine di Atalanta-Juventus: l’impressione è che l’arbitro non fosse sereno per via delle pressioni ambientali

Massimiliano Allegri è una furia al termine di Atalanta-Juventus: il tecnico bianconero ha sostanzialmente sottolineato come non ci sia una parità di trattamento perché ultimamente alcuni dirigenti (ultimo il caso di De Laurentiis) attaccano gli arbitri prima ancora delle partite. “Non sono di buon umore – ammette subito il tecnico della Juve a Sky Sport – , mi girano molto le scatole. Non parlo mai degli arbitri, Banti ha diretto bene. Dispiace, perché anche fuori dal campo succedono cose, si parla tanto del comportamento. Ci sono dichiarazioni pesanti di responsabili di alcune società nei confronti degli arbitri. Permettete ogni tanto che mi arrabbi anch’io. Sono un po’ amareggiato per tutto, ero un po’ più nervoso del solito. Ma mi rendo conto che in Italia non si migliorerà mai… Se adesso mi mettessi a fare certe dichiarazioni, scoppierebbe un casotto. In Italia invece viene concesso tutto e di più. Ci vuole più educazione ed eleganza, o ce le hai o comprarle è difficile. Poi quando ci sono degli incidenti, ci lamentiamo se mettono in mezzo i bambini, se i tifosi non vengono più allo stadio…”.

Ritornando un attimo a Juve-Roma, Allegri sottolinea come i campioni d’Italia abbiano vinto nonostante alcuni torti arbitrali: nessuna parola da parte dei bianconeri, mentre da altre parti si fanno i processi agli arbitri ancora prima di scendere in campo. “Sabato abbiamo vinto una partita e nessuno ha detto niente. Una partita che è rimasta in equilibrio per cosa? Rispondetemi voi… Gli arbitri in Italia sono i migliori – insiste – , ma non si possono lasciar passare certe cose”.

Allegri: “Senza Pjanic ho preferito Bonucci”

Quanto alla partita contro l’Atalanta, rimane il rammarico per il fatto che nei minuti finali, anche in 10 uomini, la Juventus ha avuto l’opportunità di vincerla: “Avevamo la possibilità di raddoppiare dopo l’1-0, sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Siamo rimasti in dieci, ma i ragazzi sono stati bravi a restare in partita e alla fine abbiamo avuto una bella occasione per vincere su quella palla messa in mezzo da Ronaldo”. Infine, sulle scelte di formazione: “Senza Pjanic ho preferito far giocare Bonucci. Emre Can ha fatto una buona partita davanti alla difesa, come Khedira al rientro. Dispiace – conclude Allegri – , perché volevamo vincere anche questa e non ci siamo riusciti”.