Interviste

Allegri: “Chiellini e Cancelo riposano, Khedira ok ma non titolare”

allegri conferenza stampa juventus young boys

Massimiliano Allegri ha parlato assieme ad Andrea Barzagli in conferenza stampa alla vigilia di Juve-Young Boys, secondo turno di Champions

Massimiliano Allegri ha dato importanti indicazioni sulla formazione con la quale la Juventus affronterà la seconda partita di Champions League domani contro lo Young Boys. Gli svizzeri non sono un avversario irresistibile, ma guai a distrarsi perché nel calcio le sorprese sono sempre dietro l’angolo. “È una partita importante che bisogna vincere per non vanificare quanto fatto a Valencia – esordisce subito il tecnico bianconero – . Va giocata con rispetto e determinazione perché in Europa c’è maggiore fisicità. Ripeto ci vuole rispetto per lo Young Boys, che viene da una serie positiva ed ha un allenatore che gli ha dato un’ottima organizzazione. Bisogna essere veloci, tecnici ed andare a giocare tra le linee. Non sarà semplice se non la prendiamo come non la dobbiamo prendere”.

Sarà la prima Juve senza Cristiano Ronaldo, che dovrà scontare un turno di squalifica dopo l’espulsione di Valencia, ma mancando anche Douglas Costa, Dybala giocherà dal primo minuto anche se non è al meglio per le tante botte rimediate contro il Napoli. “Cristiano? Aveva bisogno di riposare, sabato ha giocato una partita di grande intensità – prosegue Allegri – , la migliore da quando è alla Juventus. Dybala e Mandzukic giocheranno davanti, anche se Kean sta crescendo molto bene. Non ci sarà Chiellini, Cancelo lo farò recuperare. Emre Can? Ho qualche dubbio a centrocampo perché non so ancora se giocare con due mediani o con tre mediani, dipenderà. Gli altri devo ancora decidere, Barzagli gioca visto che è qua con me. È sempre un ottimo vecchietto. Bernardeschi può giocare esterno, mezz’ala o trequartista o può anche non giocare”.

Un po’ a sorpresa, è tornato anticipatamente tra i disponibili Sami Khedira, che potrebbe giocare uno scampolo di partita per poi tornare titolare sabato a Udine. “Khedira gioca? Non dall’inizio, ma potrà far parte della partita se ce ne sarà bisogno. Il programma era quello di portarlo ad Udine, ma sarebbe importante metterlo dentro mezz’ora per averlo totalmente a disposizione per Udine. Vogliamo finire nel migliore dei modi questo ciclo – conclude Allegri – prima della sosta”.

Barzagli: “Sono qui grazie a Marotta”

Di fianco a Massimiliano Allegri, in conferenza stampa c’era l’esperto difensore Andrea Barzagli, che ha detto la sua sulla partita della Juventus contro lo Young Boys: “Non ci vuole solo l’esperienza. È chiaro a tutti che è la seconda partita del girone di Champions e sarà importantissimo per noi vincere domani per continuare a stare a punteggio pieno. È una partita insidiosa – prosegue il 37enne centrale difensivo – , difficile, perché in Champions tutte le partite sono difficili. E non è una banalità perché le squadre arrivano tutte con grande entusiasmo”. Quanto all’addio di Marotta, Barzagli lo ha poi ringraziato per averlo portato alla Juve: “Personalmente mi dispiace perché reputo il direttore un grande manager. Mi ha portato alla Juve in un periodo non facile della mia carriera e da lì sono partiti grandi successi. Anche a livello umano è difficile trovare dirigenti di questo genere con cui riesci a parlare tranquillamente e sanno cosa vuol dire il rapporto tra due professionisti. Mi dispiacerà molto – conclude – , gli faccio un grande in bocca al lupo”.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi