in

Allegri: “Ricaduta Douglas Costa, ma siamo pronti per l’Atletico”

allegri juventus atletico madrid conferenza stampa

Massimiliano Allegri non ha paura: nonostante diversi assenti tra squalifiche e soprattutto infortuni, il tecnico bianconero non lascia trasparire timore alla vigilia di Juventus-Atletico Madrid. “Siamo arrivati bene a questa partita – dichiara in conferenza stampa – , anche se Douglas Costa si è fatto male di nuovo e non sarà della partita. Dovremo fare bene e spezzettare la sfida in più fasi, alternando momenti in cui andare a mille e altri in cui respirare”. Per l’occasione, la Curva Sud dell’Allianz Stadium ha annunciato l’interruzione dello sciopero: “Ci sarà molto bisogno di tutto lo stadio – continua Allegri – perché comunque sarà una bellissima serata. Dovremo fare una gara intelligente perché l’Atletico cercherà il gol per chiudere la qualificazione. Dovremo fare 95 minuti con la testa e la tecnica giusta”.

Quanto al modulo, si va verso un 3-5-2 di contiana memoria, con Dybala che quasi certamente partirà dalla panchina: “Quattro attaccanti? È molto difficile perché voglio tenermi dei cambi in panchina. Chi andrà in campo sa cosa deve fare e sarà importante fare quello che abbiamo preparato. Cosa significherebbe passare il turno? Sarebbe una grande spinta, ma non vorrebbe dire nulla”.

Quanto alla formazione, Allegri cerca di dare meno riferimenti possibili al so avversario Diego Simeone: “Tutti dobbiamo dare qualcosa in più contro l’Atletico. Non ci fermeremo davanti alle difficoltà dando tutto per 95 minuti o più, uscendo dal campo senza rimpianti. Anche a Madrid abbiamo giocato con la difesa a tre, cambia poco. È il modo in cui affrontiamo la partita che fa la differenza. Dybala? Devo ancora valutare e scegliere la formazione. Saranno importanti le palle inattive. Caceres? È un grande giocatore che in carriera ha avuto meno per colpa degli infortuni. Spinazzola? È cresciuto molto – ammette ancora il tecnico bianconero – ed è un possibile titolare. Non ha mai giocato in Champions ma in questi momenti qualcuno che abbia un po’ di incoscienza ci vuole. Decido domani mattina”.

Chiellini: “Non sarà facile ma…”

Di fianco a mister Allegri, in conferenza stampa c’è anche il capitano della Juventus: “Ognuno di noi – ammette Giorgio Chiellini in conferenza stampa – ha pensato a questa sfida almeno una volta al giorno. Dovremo volere questo passaggio del turno più di loro, con grande rispetto per una squadra solida e con qualità. Non sarà facile, ma nessuno da noi pensa che sia impossibile e potrebbe darci un grande slancio per il futuro”.