Juventus-Milan: insulti razzisti a Boateng? | JMania

Juventus-Milan: insulti razzisti a Boateng?

Juventus-Milan: insulti razzisti a Boateng?

Secondo quanto riferisce oggi la ‘Gazzetta dello Sport’ di oggi, durante il riscaldamento pre Juventus-Milan, ieri sera Boateng sarebbe stato bersaglio di alcuni buu e altri insulti da parte un settore dei tifosi bianconeri. Il ghanese avrebbe reagito zittendo, ma ora lo Juventus Stadium, già diffidato, potrebbe essere squalificato per la prossima gara casalinga in …

no-al-razzismoSecondo quanto riferisce oggi la ‘Gazzetta dello Sport’ di oggi, durante il riscaldamento pre Juventus-Milan, ieri sera Boateng sarebbe stato bersaglio di alcuni buu e altri insulti da parte un settore dei tifosi bianconeri. Il ghanese avrebbe reagito zittendo, ma ora lo Juventus Stadium, già diffidato, potrebbe essere squalificato per la prossima gara casalinga in programma il 5 maggio contro il Palermo. Lo speaker dello stadio avrebbe invitato i tifosi a porre fine agli insulti. Molto tristemente, la ‘Gazzetta’ cerca poi di porre all’attenzione del giudice sportivo uno striscione apparso nella curca Sud (“No al razzismo, sì al salto”) accompagnato da tante facce di Balotelli, intonando poi il coro “Balotelli salta con noi”. Insomma, ironia spinta, forse di cattivo gusto, ma niente di razzista. Strano che martedì scorso, nessuno invece si sia accorto dei ripetuti buu nei confronti di Pogba e Asamoah durante Lazio-Juve, chiaramente udibili anche in TV dall’audio Sky e Mediaset.

 

9 commenti

  1. io c’ero.Avevamo il faccione di Balo ma non lo abbiamo insultato.Forse qualcosina a Boateng…

  2. azzzzzz……..ma ne dici di vaccate

  3. Bravo Roberto, sei uno dei pochi tifosi della juve che forse ha una palla ed un minimo di obiettività.
    Quello stadio è una vergogna e Tosel è una cacca. Sono stati qualificati campi solo per aver fatto degli striscioni con la scritta: INFAME a quella merda di Carraro o per aver fatto delle maschere di carnevale con la faccia di culo di Collina.
    E’ vergognoso che continuino a mettervi multe di pochi spiccioli senza mai squalificare il campo.
    Non ve lo squalificherà mai quel rincoglionito di Tosel.

  4. ragazzi, ma stiamo parlando del niente…andate su tuttojuve e leggetevi le testimonianze delle famiglie presenti in “curva” nord…DOVEROSO COMUNUQE RICORDARE CHE: fare buuu o fischiare NON E’ RAZZISMO!!!!…Il razzismo è: UUUUUUU!!!..BOATENG E I GIORNALISTI DELLA GAZZETTA DOVREBBERO TOGLIERSI IL CERUME DALLE ORECCHIE!!!!!!

  5. d accordo con Roberto, ci mancherebbe…..ma non e che ora ad ogni peto il sig.Boateng inizia la scenografia……noi nella Juve abbiamo giocatori di colore e sono trattati doverosamente come tutti gli altri della squadra…..certo che quando giocano in altri campi subiscono il dileggio a volte pesante dei tifosi avversari……e accettano….con pazienza ma accettano….cosa vuole il Milan…..3 punti…..???????

  6. ma quali cori razzisti…!!!!!!!! ieri non c’è stato niente di niente….io ero presente…non diciamo cazzate per cortesia!!! delle cose che facciamo o diciamo ci prendiamo le nostre responsabilità, ma ieri nessuno ci può accusare di niente…e’ ora di finirla

  7. straquoto Roberto.

  8. Piuttosto possibile che nel 2013 ci siano ancora degli idioti che discriminano persone per il colore della pelle?

    Vorrei che quei tifosi tifassero Inter perchè sono una vergogna per la Juventus e gli Juventini.

  9. Possibile che quei mafiosi di giornalisti continuino a occuparsi solo degli episodi di “razzismo” (ancora tutto da vedere) relativi allo J.Stadium, disinteressandosi appositamente di quelli di tutte le altre tifoserie???

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi