Calciomercato Juventus ultime ore | 18 giugno 2014

Calciomercato Juventus ultime ore: voci e news di oggi, 18 giugno 2014

Calciomercato Juventus ultime ore: voci e news di oggi, 18 giugno 2014

Calciomercato Juventus ultime ore, notizie e voci del 18 giugno 2014: Ogbonna verso il Monaco, Quagliarella verso il Toro, no di Lotito per Candreva

Ezequiel-Garay-tvCalciomercato Juventus ultime ore: novità e trattative di oggi, 18 giugno 2014. La Juve ha scelto la linea verde presentando un’offerta all’Hellas Verona per Juan Manuel Iturbe e chiedendo a Domenico Berardi di tornare subito alla base. Onorerà fino alla fine il suo contratto capitan Gigi Buffon, che secondo alcune voci circolate ieri, sarebbe potuto finire in Russia, per lasciare spazio sin da subito a Nicola Leali. Per il cambio di guardia in porta, la Vecchia Signora aspetterà ancora un anno.

In attacco Romelu Lukaku è un obiettivo sempre più concreto: il centravanti belga ha dato la disponibilità a trasferirsi in bianconero ma il Chelsea ha respinto la prima richiesta di Beppe Marotta per un prestito con diritto di riscatto. Dall’Inghilterra parlano addirittura di richiesta astronomica alla Juventus: 40 milioni di euro. Non se ne parla su queste cifre. In uscita, nuove voci di cessione per Angelo Ogbonna: dopo alcuni club inglesi, anche il Monaco vorrebbe il centrale ex Toro, che nel caso in cui partisse potrebbe essere rimpiazzato da Ezequiel Garay, difensore argentino del quale Conte si è innamorato nel doppio confronto col Benfica in Europa League qualche mese fa.

Le possibilità che Fabio Quagliarella si trasferisca al Torino sono concrete: lo riferisce Sky Sport, secondo cui il bomber stabiese potrebbe finire nella trattativa per Matteo Darmian, 24enne terzino destro che la Juventus vuole a tutti i costi. Darmian è valutato 10 milioni, ma inserendo Quagliarella la Juve potrebbe pagarlo solo 6,5 milioni. L’unico intoppo è l’ingaggio dell’attaccante campano, che percepisce con i bonus qualcosa come 2,7 milioni di euro.

Andrea Agnelli avrebbe incassato un no secco da Claudio Lotito per Antonio Candreva: dopo averlo riscattato dall’Udinese per 9 milioni di euro, la Lazio vuole incassare tanto dalla cessione del 27enne centrocampista, ma la Juventus non può partecipare ad aste. Possobile che finisca al PSG. Ilkay Gundogan, invece, esce dal radar dei campioni d’Italia: il tedesco di origini turche è stato operato alla schiena per un problema che lo tiene lontano dai campi quasi da un anno. Dovrà stare fermo almeno altri tre mesi.

7 commenti

  1. non vorrei essere frainteso…! ma ci siete o ci fate….? lo stadio è un vincolo che si sentirà ancora x molti anni in più ora c’è l’esborso per il nuovo centro sportivo che nascerà a fianco dello stadio, la continassa…, fondi che saranno sottratti al mercato, comunque poca roba visti i risultati, io credo che la nostra dirigenza meriti un applauso, semmai il rimprovero potremo farlo al nostro mister, lui si ci sprona a sognare giocatori che la Juve ma non solo non può permettersi.

    • Ok fantastico, adesso la colpa è di Conte se non si fa mercato… chissà dove saremmo oggi senza di lui… ecco probabilmente staremmo ancora a lottare con Inter e Lazio per il 7° posto!!!

  2. Enrico Ferrante

    Candreva, era stato preso, allora 22enne, dal signor Roberto Bettega 5 anni fa per 15 mln…appena insediatosi, Marotta annullo’ l’accordo…lasciam perdere.

    • Finalmente uno che la pensa come me, subito Bettega al posto di Marmotta è l’unico che con pochi soldi,purtroppo, riesce a scoprire talenti. Spolvero due nomi su tutti che aveva individuato prima di esonerarlo: Bale e Suarez

  3. Capitan Haddock

    Sanchez andava preso subito, prima del mondiale. Si poteva fare, bastava pagare la cifra richiesta. Dopo la partita con la Spagna, vale il doppio. Addio.

    • Enrico Ferrante

      La verità triste è che la FC Juventus ha pochi denari da investire se prima non cede qualche giocatore e cosi deve centellinarli perdendo occasioni…
      Ma se dopo quattro anni, un aumento di capitale, un nuovo stadio e tre Campionati vinti i denari scarseggiano…qualcuno dovrebbe rispondere di cio’.

      • Sempre colpa dei pochi denari disponibili, finiamola con questa storia , voglio pure credere alla storia del bilancio , ma i nostri dirigenti possibile che non sono capaci di vendere calciatori” vincitori di tre campionati”, es. la roma negli anni scorsi è riuscita ad imballare calciatori come lamela,menez e marquinho prendendo bei soldini, noi invece se non vincono il titolo di capo cannoniere non riusciamo a venderli un certo ex direttore che la sapeva lunga in materia di calciomercato diceva: bisogna saper vendere prima di comprare a me sembra che manca questa qualità nei nostri dirigenti. In fine un consiglio per questi signori: finiamola di trattare con i soliti strozzini, i lotito, i della valle e i pozzo andiamo dove vanno loro a comprare, in sud america e in europa dell’est costano meno che in italia ma bisogna saperli comprare. Forza juve

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi